La lettera degli studenti del Ruiz contro l'Azzolina: «Grazie a lei in 28 in una classe pollaio»

Roma, la lettera degli studenti del Linguistico Ruiz contro l'Azzolina: «Grazie a lei in 28 in una classe pollaio»

 All’Arangio Ruiz, complesso di scuole superiori dell’Eur a Roma, gli alunni delle seconde classi torneranno a scuola il 15 settembre, un giorno dopo le prime classi. Ma ad attendere gli studenti del secondo anno dell'indirizzo Linguistico ci sarà una "classe pollaio" o la didattica online. Anziché sfoltire le classi, al Ruiz la classe ha acquistato componenti. La decisione è stata duramente contestata dagli studenti stessi, che si sono rivolti direttamente alla ministra Azzolina indirizzandole una lettera che non risparmia neanche il premier Conte: «Grazie ministra  -  si legge - grazie a nome mio e di tutti i miei compagni di classe».

La lettera prosegue illustrando le ragioni degli alunni: «Eravamo una bella classe di 19 studenti pronti a ripartire per il secondo anno del liceo linguistico Ruiz di Roma, in sicurezza, tutti insieme! Grazie ai suoi uffici la nostra classe quest’anno sarà composta di 28 alunni, una bella classe pollaio, quelle che lei e il presidente Conte avete detto più volte di voler eliminare, grazie, ci aspetta un bell’anno di confusione didattica o nella nostra nuova classe in corridoio oppure a casa con lezioni online». 
Ultimo aggiornamento: Domenica 13 Settembre 2020, 10:54
© RIPRODUZIONE RISERVATA