Roma, la Feltrinelli via dalla Galleria Alberto Sordi: ecco cosa potrebbe succedere

Roma, la Feltrinelli via dalla Galleria Alberto Sordi: ecco cosa potrebbe succedere

Una delle ipotesi è trasferire la libreria a Monteverde o a Centocelle, zone con affitti meno cari e con maggior afflusso di pubblico

La libreria Feltrinelli chiuderà alla Galleria Alberto Sordi di Roma nel prossimo mese di giugno, quando nel complesso inizieranno dei lavori di ristrutturazione. La chiusura, però, sarà definitiva. Ecco le ipotesi per il futuro.

 

Leggi anche > Roma, rapina una donna e le ruba l'auto ma a bordo c'è l'anziana madre: il ladro l'abbandona e fugge a piedi

 

La libreria Feltrinelli alla Galleria Alberto Sordi, nel centro di Roma, è una delle più grandi d'Italia. A giugno, con i lavori di ristrutturazione, chiuderà i battenti ma non riaprirà più, almeno nella Galleria Alberto Sordi. I motivi sono semplici da spiegare: il centro storico della Capitale, dopo la crisi economica e quella pandemica, sta diventando sempre più un centro commerciale del lusso, con le librerie che non riescono più ad avere la stessa identità e ad attrarre lo stesso pubblico del passato. Un fenomeno facilmente spiegato dalle passate chiusure della Feltrinelli International di via Vittorio Emanuele Orlando e di via Giovanni Pierluigi da Palestrina o del Libraccio, che aveva aperto due librerie di quartiere più lontano dal centro, in via Appia Nuova e in via Chiana.

 

Le ipotesi future, spiega l'agenzia Dire, sono due: chiusura definitiva della libreria Feltrinelli o trasferimento in zone dove gli affitti costano meno e dove il flusso di clienti può essere maggiore. Al momento, si parla di due quartieri come Monteverde o Centocelle. I circa 20 lavoratori della Feltrinelli alla Galleria Alberto Sordi, in attesa di una decisione definitiva sul futuro della sede, saranno riassorbiti nelle altre librerie della storica casa editrice.


Ultimo aggiornamento: Domenica 29 Maggio 2022, 14:09
© RIPRODUZIONE RISERVATA