Roma, incendio divampato sul monte Tuscolo: aperta un'inchiesta

di Michela Poi
Roma invasa dalle fiamme la notte tra il 22 e il 23 agosto non la dimentica nessuno, tanto meno i residenti. Immagini fortissime. Un fuoco che ha spaventato e fatto arrabbiare i residenti, perchè probabilmente doloso. Grazie al tempestivo intervento dei Vigili del Fuoco si è potuta evitare una tragedia, ma decine di ettari di vegetazione sono finiti comunque bruciati. Ora, sull'incendio che è divampato nell'area dei Castelli Romani, sul monte Tuscolo, è stata aperta un'inchiesta. 

Londra, esplode un incendio in un grattacielo. La paura degli abitanti: «A 200 metri dal disastro di Grenfell Tower»



«In queste drammatiche ore per l’ambiente del pianeta e per le sorti della foresta pluviale amazzonica in fiamme, anche il territorio romano è stato colpito da un rogo di natura ancora indefinita - ha commentato su Facebook Daniele Diaco presidente della Commissione Ambiente della Giunta Raggi.  «Sull’origine dolosa o meno delle fiamme è stata aperta un’inchiesta - ha confermato Diaco-. «Prescindendo da ciò, è indispensabile che chiunque venga a conoscenza o sia testimone di condotte piromani allerti subito le autorità competenti. Un albero che brucia è un danno per l’intera collettività e per la salute di tutti e tutti noi, in virtù di ciò, dovremmo contribuire a preservare il patrimonio naturalistico che ci circonda dal mitomane di turno e dalle sue mire criminali».


 
Venerdì 23 Agosto 2019, 22:40
© RIPRODUZIONE RISERVATA