Roma, incendio nelle case popolari. I vigili del fuoco aggrediti dai residenti: «Siete arrivati tardi»

Roma, incendio nelle case popolari. I vigili del fuoco aggrediti dai residenti: «Siete arrivati tardi»

Roma, incendio a Ostia: tanta paura ma nessuna conseguenza grave, anche se ieri c'è stato un episodio spiacevole nel corso dell'intervento dei vigili del fuoco e della polizia.

 

Leggi anche > Ostia, a fuoco un appartamento: i carabinieri salvano due donne

 

Due vigili del fuoco, intervenuti ieri mattina in via delle Ebridi, sono infatti stati aggrediti da alcuni residenti. La loro colpa? Quella di essere arrivati sul posto in ritardo. A denunciare l'aggressione è stato il sindacato Fns-Cisl di Roma: i vigili del fuoco di Ostia erano anche rimasti senza acqua, mentre cercavano di domare le fiamme e bonificare l'area, e in quel momento si è verificata l'aggressione.

 

«Hanno ammaccato una serranda del mezzo e divelto un pannello, i colleghi stanno bene e per fortuna non hanno subito conseguenze gravi. Non è la prima volta che alcune squadre rimangono senza acqua su un intervento e certamente le responsabilità di quanto accaduto non possono cadere sui colleghi che lavorano con grande  professionalità e dedizione» - denuncia il sindacalista Riccardo Ciofi - «È ora di dire basta a queste situazioni emergenziali per dei vigili del fuoco di Roma. I vertici locali del corpo non riescono a garantire la sicurezza degli operatori e le carenze di organico sono arrivate a livelli insostenibili».


Ultimo aggiornamento: Lunedì 11 Ottobre 2021, 16:57
© RIPRODUZIONE RISERVATA