Garbatella, via ai festeggiamenti per il centenario si rifà il trucco
di Tom Abram

Garbatella, via ai festeggiamenti per il centenario si rifà il trucco

Dalla fontana di Carlotta agli alberghi. Passando per piazza Brin e i giardini. La Garbatella ha compiuto ieri 100 anni e come regalo ha ricevuto un bel maquillage. Un restyling per togliere il peso del centenario e festeggiare un secolo di uno dei quartieri più iconici di Roma.

La cerimonia di apertura si è tenuta con la banda dei Vigili Urbani alla presenza di ben tre generazioni di residenti e del presidente del Municipio VIII Amedeo Ciaccheri, in piazza Brin, dove si trova la “prima pietra” posata da Vittorio Emanuele III il 18 febbraio del 1920. Il quartiere era stato concepito come polo abitativo per gli operai della zona industriale di Ostiense ed è stato per anni al centro di lotte sociali. Negli ultimi decenni è diventata una delle zone più in voga della Capitale, ma è riuscita a mantenere la sua natura popolare e a misura d’uomo. 

Le tante iniziative sono partite ieri con la presentazione della guida “Roma Garbatella” al Teatro Palladium, seguita da un concerto gratuito dell’Orchestra di Piazza Vittorio. Venerdì alle 18 sarà inaugurata la mostra “Garbatella 100x100” in Piazza Bartolomeo Romano. Nella stessa piazza, dal 21 al 23 febbraio, dopo il tramonto, si terrà un video mapping multimediale di Daniele Spanò. Sabato sarà la volta della notte bianca dei negozi, con artisti di strada e mostre fotografiche aperte fino alle 24. Domenica 23 toccherà alla sfilata di carnevale, con un concerto alle 14 a piazza Sauli.

Le celebrazioni sono state anche l’occasione per avviare un rilancio del territorio e promuovere manutenzioni attese da tempo. L’Ater ha deciso di rivitalizzare un territorio che ha sofferto per la chiusura del piccolo commercio, affittando 30 locali commerciali inutilizzati tramite un bando che si è chiuso il 17 febbraio. Saranno anche piantate nel corso del 2020 60 nuove piante che andranno a compensare altrettanti interventi di potatura. Anche Acea ha deciso di intervenire, aumentando l’illuminazione stradale in tutto il quartiere. In fine, grande è stato il ruolo rivestito dal municipio, che ha agito da collettore per le numerose proposte della società civile per l’anniversario. 


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 19 Febbraio 2020, 08:36
© RIPRODUZIONE RISERVATA