Case vuote per le ferie a Roma: centinaia di furti lampo dei “commando”

Dai Parioli alle periferie bande di romeni e georgiani svaligiano con tecniche da 007

Case vuote per le ferie a Roma: centinaia di furti lampo dei “commando”

di Emilio Orlando

Li chiamano i professionisti del furto in appartamento. In poche settimane hanno messo a segno nella Capitale migliaia di colpi a raffica, tutti con lo stesso modus operandi. Dai Parioli, al Centro Storico, fino ai quartieri della periferia, nessuna zona può considerarsi immune dal fenomeno.

Versa 500 euro di caparra per la casa vacanze al mare, poi la scoperta: «Signora, l'appartamento non esiste»

Pendolari del crimine organizzati militarmente


Pendolari del crimine, sono organizzati militarmente con ogni componete della banda che ha un ruolo e si muovono in gruppo in tutto lo Stivale per rubare nelle abitazioni lasciate incustodite per le vacanze estive. In pochi minuti riescono a forzare qualunque serratura ed a neutralizzare i più sofisticati sistemi d'allarme. Tecniche da scuola di ladri, apprese nei loro paesi d'Origine come la Romania, la Georgia e il sud America, che una volta venivano praticate dai servizi segreti delle nazioni dell' est Europa per lo spionaggio.

Utilizzano strumenti di alta precisione, come la chiave bulgara, che permette ai ladri di riprodurre la seghettatura della chiave con un calco di gesso. Le gang di malviventi georgiani, considerati attualmente i ladri d'appartamento più provetti e temuti oltre a riprodurre le chiavi sono specializzati anche nella tecnica della marmotta, dove con un trapano fanno un foro parallelo al cilindrino e con un congegno sbloccano l'apertura. Una volta dentro fanno razzia di tutto quello che trovano. Dai gioielli di famiglia, fino ai pc, tablet, smartphone e televisori al plasma.

Anche borseggi e furti su autovetture


Le bande specializzate in criminalità predatoria, non disdegnano nemmeno di continuare a praticare borseggi e furti su autovetture. Proprio nei giorni scorsi le stazioni dei carabinieri coordinate dal comando provinciale, hanno arrestato sei malviventi in flagranza di reato per furto. Via Veneto, piazza Venezia, Talenti e piazza Dante sono stati i presidi dell'arma che durante il controllo del territorio hanno ammanettato tre donne e altrettanti uomini tutti processati per direttissima.
riproduzione riservata ®


Ultimo aggiornamento: Giovedì 28 Luglio 2022, 16:09
© RIPRODUZIONE RISERVATA