Fiumicino, in aeroporto c'è la task force anti abusivi del Comune. Onorato: «Hostess e steward per aiutare i turisti»

Video

di Lorena Loiacono

Sono lì dove arrivano i turisti, quando sbarcano all’aeroporto Leonardo da Vinci, e li accolgono con una pettorina gialla indosso, ben riconoscibile: sono le hostess e gli steward del Comune di Roma, pronti ad offrire un servizio di prima informazione sui trasporti (taxi, Ncc, treni) a chi arriva nella Capitale per evitare di farli cadere vittime dell’abusivismo. 
Saranno attivi subito dopo l’uscita dall’area ritiro bagagli e davanti all’uscita delle Dogane dello scalo, tutti i giorni dalle 7,30 alle 22. 
«In collaborazione con Adr e con Zetema – ha dichiarato l’assessore a Turismo, Grandi Eventi, Moda e Sport, Alessandro Onorato - abbiamo concordato la presenza di hostess e steward appositamente formati per accogliere i turisti e per fornire loro ogni utile informazione relativa alle diverse possibilità di trasporto pubblico verso il centro della città». 

Il Campidoglio insomma è al lavoro per eliminare i furbetti che stazionano davanti all’uscita per intercettare i turisti con procacciatori di corse, taxi abusivi e Ncc irregolari. Il lavoro voluto dall’assessore Onorato con il Prefetto e tutte le forze dell’ordine ha messo in campo, negli ultimi tre mesi, controlli senza precedenti: tanto che si è registrato il 58% di corse regolari in più rispetto allo stesso periodo del 2019, nonostante il flusso dell’incoming di quell’anno sia stato superiore. E i controlli aumenteranno: «Anche sui taxi regolari che commettono illeciti - ha concluso l’assessore Onorato -. Mai più corse rifiutate, tariffe non conformi e pagamenti con carte elettroniche non accettati con scuse pretestuose. Applicheremo le sanzioni con il massimo rigore fino ad arrivare alla sospensione e alla revoca della licenza. Non è ammissibile che pochi furbi penalizzino e mettano in cattiva luce l’intera categoria».


Ultimo aggiornamento: Venerdì 12 Agosto 2022, 15:50
© RIPRODUZIONE RISERVATA