Orrore a Sant'Oreste: cadavere decapitato sui binari della linea Roma-Firenze
di Nico Riva

Orrore a Sant'Oreste: cadavere decapitato sui binari della linea Roma-Firenze

Orrore sui binari della linea ferroviaria dell'alta velocità Roma-Firenze, dove gli agenti della Polfer hanno rinvenuto il corpo senza vita di un uomo, mutilato dal treno. Testa e spalla gli sono infatti state tranciate di netto. Secondo i primi rilievi, l'ora del decesso risalirebbe alle 20.30 circa di ieri sera, ma la dinamica dell'incidente ancora non è stata chiarita. 

 

Leggi anche > Incidente ferroviario choc: il treno deraglia, ma la sua corsa si ferma sulla "coda di balena"

 

L'incidente mortale è avvenuto tra la galleria di Sant'Oreste (Roma) e Capena, intorno alle 20.30 della serata di ieri, 13 dicembre, secondo il medico legale. Il ritrovamento della salma, invece, solo nel cuore della notte, alle 3.15. Uno spettacolo tragico si son trovati davanti gli agenti della Polizia Ferroviaria di Roma Termini, con il corpo decapitato della vittima, non ancora identificata. Fra le ipotesi, c'è anche quella che si trattasse di un senza fissa dimora riparatosi dal freddo nella galleria, dove sono in corso lavori di manutenzione. 

 

 

Mentre proseguono le indagini per ricostruire la tragica vicenda, il traffico ferroviario ha gradualmente ripreso, dopo i normali rallentamenti di prima mattina dovuti al ritrovamento di un uomo senza vita sui binari. 


Ultimo aggiornamento: Lunedì 14 Dicembre 2020, 10:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA