Da Simone Cristicchi che omaggia Battiato a Stefano Reali che celebra Morricone, grandi tributi sulle note. E Roma si fa protagonista in scena

Da Simone Cristicchi che omaggia Battiato a Stefano Reali che celebra Morricone, grandi tributi sulle note. E Roma si fa protagonista in scena

di Valeria Arnaldi

Battiato, celebrato da Simone Cristicchi, e Morricone da Stefano Reali: la settimana culturale romana si apre all’insegna degli omaggi. Anche alla romanità.

MUSICA. “Torneremo ancora. Concerto mistico per Battiato” è l’evento, in prima assoluta, che il 5 luglio, vedrà Simone Cristicchi nel parco della Casa del Jazz, per “I concerti nel parco”. In programma, grandi successi e canzoni “di imprinting mistico”, come” Le Sacre Sinfonie del tempo”, “Il Re del Mondo!”, “E ti vengo a cercare”, “Lode all’inviolato”, “Oceano di Silenzio”, “Come un cammello in una grondaia”. Parteciperà anche la cantautrice Amara. Non mancheranno  letture tratte dai maestri che hanno influenzato il pensiero di Battiato: Rumi, Gurdjieff, Ramana Maharshi, Willigis Jager e Guidalberto Bormolini.

A Casa del Jazz, intanto, il 4 luglio, Peppe Servillo e Costanza Alegiani con il recital “Di cosa vive l’uomo: le canzoni di Kurt Weill e Bertold Brecht”, presentato per la prima volta a Roma. I due solisti saranno in scena con la Metropolitan Jazz Orchestra, diretta per l’occasione dal Maestro Marco Tiso. Protagoniste, alcune canzoni memorabili tratte da “L’Opera da tre soldi” di Brecht.

Il Flamenco sarà protagonista, il 4 luglio, a Village Celimontana, nell’appuntamento del lunedì con Claudio “Greg” Gregori. Stessa sede, il 6 luglio, per “We all love Ennio Morricone” di Stefano Reali. Le esecuzioni delle canzoni saranno intervallate da aneddoti e racconti di Stefano Reali, che è stato amico di lungo corso del Maestro.

E all’Auditorium Parco della Musica, il 4 luglio, live di Rufus Wainwright. Il cantautore, nato a New York e cresciuto a Montreal, ha pubblicato ad oggi dieci album in studio, tre Dvd e tre album dal vivo,  ha scritto due opere, canzoni per film e Tv e sta lavorando al suo primo musical.

TEATRO. Roma conquista il palco. Al Mausoleo di Cecilia Metella, il 4 luglio, “Pasolini, una storia romana” con Massimo Popolizio.

Al Teatro Valle, invece, il 6 e il 7 luglio, “Strade de Roma”, reading dedicato ai poeti in vernacolo, da Belli a Zanazzo, da Trilussa e Pascarella a Fabrizi. Un viaggio tra le vie e i versi di Roma ideato da Graziano Graziani, che si materializzerà nella mappa animata e interattiva di Giacomo Calderoni. A dargli voce, Francesca Astrei, Flavio Francucci e Giulia Trippetta.

E al Globe Theatre, il 4 e il 5 luglio, “Quel copione di Shakespeare” di e con Vittorio Viviani, che interpreta e commenta quattro delle dieci novelle italiane da cui Shakespeare trasse ispirazione per altrettante opere.

ARTE. Inaugura il 4 luglio, alla Casa del Cinema, “Tognazzi Pasolini 100”, personale di Luisa Mazzone: alle 18, proiezione del docufilm “La voglia matta di vivere” di Ricky Tognazzi sul padre. A seguire, sarà presentato il volume su Ugo Tognazzi “Ugo Tognazzi. Storia, stile e segreti di un grande attore”, Edizioni Sabinae - Luce Cinecittà in un appuntamento condotto da Mario Sesti.

ANIMAZIONE. Ancora cinema ma animato. Il 5 luglio, per “Cinema alle mura…e non solo”, al Parco della Mura Aureliane, “Ratatouille”.


Ultimo aggiornamento: Lunedì 4 Luglio 2022, 09:12
© RIPRODUZIONE RISERVATA