A Roma l'Estate fa spettacolo: da Bolle a Gazzé, la ripartenza con 65 eventi e c'è già un nuovo bando
di Flavia Scicchitano

A Roma l'Estate fa spettacolo: da Bolle a Gazzé, la ripartenza con 65 eventi e c'è già un nuovo bando

I grandi spettacoli del Teatro dell’Opera che tornano ad accendere il Circo Massimo, tra Il trovatore di Verdi diretto da Daniele Gatti e le stelle del gala di Roberto Bolle. La danza contemporanea della seconda edizione di Buffalo, che mette insieme Teatro di Roma e Azienza Speciale Palaexpo. Ma anche la nuova stagione del Globe Theatre ora intitolato a Gigi Proietti (al via il 30 giugno, nella foto una rappresentazione di Sogno di una notte di mezza estate) e l’Estate al Maxxi con grandi ospiti a partire da Marina Abramovich (16 luglio). 

 

 

 


E poi la cavea dell’Auditorium Parco della musica con la rassegna ‘Libri come’ (tra gli ospiti Zerocalcare, Alberto Angela, Erica Jong, Edoardo Albinati) e un calendario ricco di concerti (Emma, Niccolò Fabi, Max Gazzè, Fiorella Mannoia, Edoardo Bennato, Gino Paoli, Nicola Piovani, Piero Pelù, Fabrizio Moro, Motta, Ghemon e Noa). 

 


L’Accademia di Santa Cecilia, la Quadriennale d’arte a Palazzo delle Esposizioni, il Macro, il Romaeuropa Festival, i Viaggi nell’Antica Roma al Foro di Augusto. È il cartellone dell’Estate Romana, che riparte dopo lo stop dovuto alla pandemia, con 65 progetti, eventi e manifestazioni, dal centro alla periferia, dal 30 luglio al 3 ottobre. È però ancora aperto il nuovo bando per l’assegnazione degli spazi gratuiti: i progetti potranno essere presentati entro il 28 giugno.

 

«Roma è la città della ripartenza post Covid, sia con grandi eventi sportivi che con la cultura - commenta la sindaca Virginia Raggi - L’Estate Romana è un valore aggiunto non solo per i cittadini ma anche per i turisti, che stanno tornando». «Essere qui oggi non era scontato - aggiunge l’assessora alla Cultura, Lorenza Fruci - L’ultimo anno ci ha messo davanti ai limiti dell’amministrazione e ai lacciuoli della burocrazia. Ci ha richiesto tantissima elasticità e impegno per dare risposte concrete agli operatori». 

 


Tra le novità anche la call a realtà culturali cittadine per mettere a disposizione spazi per sezioni di prova, laboratori, incontri senza pubblico e il bando per l’apertura della Sala Santa Rita all’arte contemporanea. Tra le conferme, invece, gli appuntamenti musicali con il Jazz Village Celimontana, Villa Ada incontra il mondo, e la Festa della Musica del 21 giugno. E tanto cinema sotto le stelle, dall’Arena Garbatella a Caleidoscopio alla Casa del cinema

 


Ultimo aggiornamento: Sabato 12 Giugno 2021, 10:29
© RIPRODUZIONE RISERVATA