Roma, De Vito lascia il M5S e passa a Forza Italia: «Berlusconi? Un grande innovatore»

Video

Marcello De Vito, presidente dell'Assemblea capitolina (il consiglio comunale di Roma) ed ex M5S aderisce a Fi. È stato annunciato in una conferenza stampa da Antonio Tajani e Maurizio Gasparri. «Sono molto contento e convinto della mia scelta e pronto alle sfide che ci saranno, a partire dalle prossime Amministrative», ha detto De Vito, aggiungendo: «Non ho più retto alle mille capriole ideologiche del M5S, cui dico... buon tutto!».

 

Leggi anche > Forza Italia, Ruggieri: «Provo autentico ribrezzo per arrivo di De Vito»

 

«Da oggi Fi ritorna nell'Assemblea capitolina. Avrei potuto smettere di far politica o mettere a disposizione l'esperienza acquisita in questi anni nel Consiglio comunale ed in maniera naturale mi sono rivolto all'area politica che aveva sempre rappresentato le mie idee e la mia cultura prima di entrare nel M5S. Ci siamo confrontati con Gasparri sui temi romani dallo scorso gennaio», ha detto. «Ancora non ho avuto modo di sentire il presidente Berlusconi. Credo che negli anni Novanta sia stato un grande innovatore della scena politica italiana». 

 

 

«La mia scelta prescinde dalle vicende giudiziarie. Il comportamento di M5S e dei suoi principali esponenti lo definisco inqualificabile ma non ha influito sulla mia scelta». De Vito viene interpellato in conferenza stampa sulle possibili scelte della sorella, Francesca, che siede nel Consiglio regionale del Lazio dove è stata eletta nel M5S. «Le scelte politiche di mia sorella sono di carattere individuale. Da quello che leggo, vedo che per motivi analoghi ai miei è in contrapposizione con il M5S. A cosa porterà saranno decisioni di mia sorella», conclude.

 

Gasparri: adesione segno di vitalità del partito

 

Il senatore Maurizio Gasparri, commissario di Forza Italia per Roma, ha definito l'adesione di De Vito a Fi come «un ulteriore segno di vitalità del partito». «Il presidente del Consiglio Comunale capitolino Marcello De Vito aderisce a Forza Italia. È un fatto molto positivo e lo ringraziamo. Fi ricostruisce una sua presenza nel Consiglio comunale e questo dimostra la vitalità del nostro partito che ha raccolta adesioni che non aveva».


Ultimo aggiornamento: Lunedì 7 Giugno 2021, 17:20
© RIPRODUZIONE RISERVATA