Roma, cocaina nelle siepi del giardino condominiale a San Basilio: in manette uno spacciatore
di Emilio Orlando

Roma, cocaina nelle siepi del giardino condominiale a San Basilio: in manette uno spacciatore

Scacco matto dei carabinieri della stazione di San Basilio in una delle piazze di spaccio più “gettonate” del quartiere. I servizi di controllo del territorio per il contrasto alla criminalità, disposti dal comando provinciale e dalla compagnia di Montesacro, hanno dato i loro frutti. Proprio durante un servizio di pattuglia i carabinieri della stazione hanno arrestato al “curvone” in via Gigliotti, la storica “piazza di spaccio” in mano ai Cataldi, un ragazzo di 24 anni, residente a Guidonia, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il pusher è stato mentre stava nascondendo, dietro un cespuglio, sette dosi di cocaina per un totale di 3,9 grammi. In tasca il giovane aveva 100 euro. Durante l'udienza di convalida, davanti al giudice monocratico della settima sezione penale e al pubblico ministero Olivia Mandolesi è stato disposto l'obbligo di firma per l'arrestato. E' l'ennesimo arresto dei carabinieri nel giro di pochi giorni nel quadrilatero dello spaccio più grande d'Italia. Sta emergendo sempre di più una nuova modalità di reclutamento della manovalanza da parte delle famiglie e dei clan dei narcotrafficanti; quella di utilizzare giovani  tossicodipendenti, incensurati e residenti in altre zone non collegabili direttamente a loro così da renderli “carne da macello” e pagati poche decine di euro. 


Ultimo aggiornamento: Lunedì 10 Maggio 2021, 15:11
© RIPRODUZIONE RISERVATA