Roma choc, 17enne rapinato e violentato a Casal Monastero: arrestati due tunisini

I due rapinatori violentatori lo hanno caricato a forza sulla minicar di proprietà della vittima. Il padre ha dato l'allarme

Roma choc, 17enne rapinato e violentato a Casal Monastero: arrestati due tunisini

di Emilio Orlando

Prima di rapinarlo lo hanno costretto ad un rapporto orale. È il racconto dell’orrore accaduto a un diciassettenne domenica notte nel quartiere di Casal Monastero. I due rapinatori violentatori, dopo averlo picchiato lo hanno caricato forza sulla minicar di proprietà della vittima e, sotto la minaccia di un coltello, si sono fatti consegnare oltre al cellulare anche duecento euro in contanti.

Incidente mortale alle porte di Roma: agricoltore muore schiacciato sotto il trattore

Il ragazzino, ancora sotto shock dopo aver subito la violenza e la rapina, ha raccontato l’accaduto al padre, che ha chiamato subito la polizia. Le indagini sono scattate immediatamente dopo la chiamata d’emergenza alla sala operativa di via di San Vitale. Grazie alla geolocalizzazione dello smartphone, che era stato rapinato al minore, gli investigatori hanno organizzato una caccia all’uomo in tutta la città, fino a quando non soono riusciti a localizzare i due aggressori. Gli agenti dei commissariati Viminale e Sant’Ippolito, hanno arrestato qualche ora dopo in via dell’Amba Aradam a San Giovanni due cittadini tunisini di 17 e 18 anni con l’accusa di violenza sessuale e rapina aggravata. La zona dove è avvenuta la violenza, che si trova a ridosso del quartiere di San Basilio, già in passato era stata teatro di fatti di cronaca nera legati alla criminalità predatoria con un numero elevato di furti, rapine e baby gang che si aggirano sul territorio. Infatti i comitati di quartiere denunciano da tempo lo stato d’abbandono e di degrado in cui versa il quartiere dove c’è poca presenza di forze di polizia e l’illegalità e dilagante.

Roma, cileno 19enne cammina a Trastevere con un coltello in mano e ferisce due ragazzi

Il precedente - Pochi giorni fa a Milano ragazzo derubato e violentato

Qualche giorno fa a Milano un caso molto simile, un ragazzo minorenne è stato minacciato con un coltello, derubato dei 30 euro che aveva in tasca e poi costretto ad atti sessuali. Una rapina seguita da abusi sessuali per la quale la polizia ha fermato un 17enne. L’episodio risale a sabato 12 marzo, all’uscita da un treno di una fermata della linea Gialla della metropolitana.


Ultimo aggiornamento: Martedì 22 Marzo 2022, 15:58
© RIPRODUZIONE RISERVATA