Roma, chiusi tre minimarket a San Lorenzo per violazione norme anti Covid

Roma, chiusi tre minimarket a San Lorenzo per violazione norme anti Covid

Chiusi a Roma tre minimarket nel quartiere San Lorenzo per violazione alla normativa anti-covid ed elevate sanzioni per circa 6 mila euro. Disposta, inoltre, dal questore di Roma la sospensione temporanea della licenza di un affittacamere. Gli agenti della Divisione di Polizia Amministrativa e quelli del commissariato San Lorenzo hanno effettuato controlli, rivolti anche al contrasto della vendita di alcolici soprattutto ai minorenni.

 

Ostia, picchiata e costretta alle nozze: 14enne del Bangladesh si ribella e denuncia la famiglia

 

Si tratta di tre «esercizi di vicinato» che si trovano in via dei Sabelli, via dei Volsci e via Tiburtina: in questi locali sono state riscontrate varie difformità in relazione alla normativa di contrasto alla diffusione del covid e per questo, oltre alle sanzioni amministrative, è stata loro imposta la chiusura provvisoria dell'attività rispettivamente per 4 e 5 giorni. Inoltre, uno di questi locali vendeva alcolici senza essere in possesso della prescritta autorizzazione: al titolare è stata notificata una sanzione di 5 mila euro. Nella stessa giornata, sempre nel quartiere San Lorenzo, gli investigatori del commissariato hanno notificato ai proprietari di un'affittacamere il provvedimento, emesso dal Questore di Roma, con cui viene imposta la sospensione temporanea dell'attività per 7 giorni in applicazione dell'articolo 100 del Testo Unico delle Leggi di PS.


Ultimo aggiornamento: Venerdì 28 Gennaio 2022, 14:33
© RIPRODUZIONE RISERVATA