Roma, le tre villette sequestrate ai Casamonica vanno ai carabinieri
di Emilio Orlando

Roma, le tre villette sequestrate ai Casamonica vanno ai carabinieri

Confisca definitiva di beni immobili del clan dei Casamonica. Le ville, una volta roccaforti del malaffare, da oggi diventeranno avamposti della legalità dove stabilire alcuni reparti dell’arma dei carabinieri. Questa mattina, i carabinieri del Gruppo di Frascati stanno intervenendo nella  Capitale, in via Caldopiano, per sgomberare un complesso residenziale di circa 3.000 mq, comprendente 2 villette unifamiliari e 1 villetta bifamiliare, riconducibile ai “Casamonica”.

 

Roma, blitz all'alba a Spinaceto. La polizia municipale sgombera casa popolare occupata abusivamente dal clan dei Bevilacqua

 


Sul posto è presente il personale dell’Agenzia Nazionale per l’Amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata e dell’Agenzia del Demanio che, una volta entrata in possesso dei beni immobili, li darà in uso ai carabinieri.


Dopo le opportune riunioni presso la Prefettura di Roma, per le operazioni di sgombero stanno operando circa 50 Carabinieri e agenti della Polizia Locale di Roma Capitale che hanno anche attivato i servizi sociali per alcuni degli occupanti abusivi. I beni immobili di via Caldopiano, a Roma, che i carabinieri stanno sgomberando questa mattina, erano stati confiscati nei confronti di Gelsomina Di Silvio (ex convivente di Ferruccio Casamonica), detta Silvana, e di suoi 3 figli.


Ultimo aggiornamento: Sabato 23 Ottobre 2021, 12:07
© RIPRODUZIONE RISERVATA