«Pagatemi per non fare niente»: chi è Carlo Farina, il ragazzo che guadagna fino a 80 euro al giorno stando seduto
di Michela Poi

Roma, pagato per non fare niente: chi è Carlo Farina, il ragazzo che guadagna fino a 80 euro al giorno

«Una vita in vacanza», cantava lo Stato Sociale solo qualche anno fa. Per Carlo Farina, 30 anni, napoletano, è presto fatto. La sua è una trovata geniale: aprire la sua sdraio in piena via del Corso a Roma e chiedere l'elemosina con un cartello in mano con scritto: «Pay me for do nothing», ovvero «Pagami per non fare nulla».
«Una generazione di "sdraiati" quella di Carlo», dicono in molti.  E così lui si è sdraiato davvero. A scoprire questa storia è stato Roma Today. 

Leggi anche > Roma, scontrino choc: 429 euro per due piatti di spaghetti e acqua

 
 

«Semplicemente voglio trovare il tempo per fare le mie cose, riuscire a fare musica»,  ha spiegato Carlo, che ha una band dal nome Hawaiki. «Facciamo musica tropicale e parliamo proprio di questo. Di prendersi il proprio tempo e di godersi e assaporare la vita. Se lavorassi otto ore al giorno in un ufficio non ce la farei. Non sono qui a dare chissà quale messaggio, faccio quello che mi va e basta».



Carlo arriva in via del Corso di solito nel primo pomeriggio, apre la sua sdraio e si accomoda. Accanto a sè, una cassa per la musica e il solito cartello. Per quattro o cinque ore rimane lì e aspetta che le persone lo paghino. Provocazione? Presa in giro? Astuzia? Business? Sta di fatto che l'iniziativa funziona, perché Carlo riesce a raccogliere fino a 80 euro al giorno. Sui social c'è chi lo insulta pesantemente e chi invece lo idolatra come fosse un santone. «Sono un parassita, e allora? Almeno mi godo la vita», risponde lui. E va avanti. 
Venerdì 27 Settembre 2019, 10:59
© RIPRODUZIONE RISERVATA