Roma, calci e pugni per rubare uno zaino ad un ragazzo

Roma, calci e pugni per rubare uno zaino ad un ragazzo

Arrestato un giovane malvivente di 18 anni, di origini marocchine, segnalato agli agenti della Sezione Volanti da alcuni passanti che indicavano loro un uomo intento a rubare uno zaino ad un ragazzo e, per farlo, lo colpiva con calci e pugni. Il fatto è avvenuto oggi su via di Tor Cervara, angolo di via Raffaele Costi, a Roma. 

 

 

Leggi anche - Roma, entra nel locale ubriaco e molesta i clienti: il figlio 18enne del titolare lo colpisce con un pugno e muore

 

I poliziotti lo hanno bloccato e portato negli uffici di Prevenzione 90, il 18enne, in Italia senza fissa dimora, su disposizione del Pubblico Ministero di turno, è stato associato presso le camere di sicurezza della Questura in attesa della direttissima. Dovrà rispondere di tentata rapina e lesioni.

 

Arrestato anche un uomo di 40 anni con vari precedenti penali. L'uomo, dopo essere entrato all’interno di un supermercato in via Tiburtina si è impossessato di alcune bottiglie di alcolici nascondendole nei pantaloni. Poi si è recato alla cassa e, dopo aver pagato merce di minor valore, si è diretto verso l’uscita.

Sottoposto a controllo da parte degli agenti della Polizia di Stato del commissariato Sant’Ippolito, unitamente al personale addetto alla vigilanza dell’esercizio commerciale, il 40enne è stato trovato in possesso di due bottiglie di superalcolico e arrestato per furto aggravato.


Ultimo aggiornamento: Venerdì 1 Ottobre 2021, 16:24
© RIPRODUZIONE RISERVATA