Roma, lezione di borseggio alla ragazzina apprendista ladra: tre arresti a bordo della metro

Roma, lezione di borseggio alla ragazzina apprendista ladra: tre arresti a bordo della metro

di Emilio Orlando

Li hanno arrestati mentre facevano un vero e proprio corso di addestramento per borseggiare con successo nella metro della Capitale. Come nel film “Scuola di ladri”, insegnavano infatti come diventare “mani di velluto” ad una ragazzina di 11 anni. 
Le “maestre” ammanettate in flagranza di reato sono Jasmina e Libana Hametovich: con un loro connazionale bosniaco avevano appena scippato il portafoglio ad un turista sudamericano a bordo della treno metropolitano della linea A alla fermata di Termini. 
I tre, tutti senza fissa dimora e che vivono in alcuni camper tra Pomezia ed Ardea, sono stati arrestati dai carabinieri della stazione Macao in servizio antiborseggio, mentre la ragazzina 11enne è stata riaffidata ai genitori perché non punibile dalla legge. L’arresto è stato convalidato ieri mattina dal giudice penale monocratico a piazzale Clodio durante la “direttissima”. 

Il pubblico ministero Mauro Masnaghetti, aveva chiesto la custodia cautelare in carcere ma una delle due donne: già madre di undici figli, ora aspetta il dodicesimo. Numerosi gli alias, molti dei quali forniti dalle arrestate durante altri fermi e arresti durante la loro storia criminale, per sfuggire ai riscontri delle impronte digitali che spesso celano provvedimenti di carcerazione per cumulo pena. 
Basti ricordare la storia di “Lady furto”, una giovane rom di 29 anni, residente a Roma, finita più volte in manette durante i blitz di polizia e carabinieri: vanta quasi settanta alias e una decina di figli.


Ultimo aggiornamento: Martedì 20 Settembre 2022, 11:32
© RIPRODUZIONE RISERVATA