Roma, «aggrediti e derubati da tre rom in casa nostra». Pomeriggio da incubo per una coppia di Labaro

I tre rapinatori sono stati fermati, il minorenne ha 16 anni

Roma, «aggrediti e derubati da tre rom in casa nostra». Pomeriggio da incubo per una coppia di Labaro

Pomeriggio di terrore ieri per una coppia di Labaro, a Roma Nord. Marito e moglie sono stati aggrediti da tre rom, uno di 26 anni, il secondo di 18 e il terzo minorenne, di soli 16 all’interno della loro abitazione in via Castellanza. I tre, tutti nati in provincia di Caserta, vivono nelle baraccopoli di Villa Gordiani ed Albuccione. Quando il proprietario, un vigile del fuoco di 47 anni che stava riposando, li ha scoperti girare nella sua casa, intenti a frugare nei cassetti ha cercato di fermarli, ma è stato però colpito da uno di loro con un punteruolo e, dopo essere caduto sul pavimento, è stato infine immobilizzato. La moglie è stata anche lei minacciata con un punteruolo. 

Assalto in villa: il re dei salumi picchiato (con la moglie) dai banditi

«Dammi i soldi e non ti succederà niente». Costretta a portarlo in camera da letto, la donna gli ha consegnato circa 200 euro in contanti. Nonostante tutto, le minacce sono continuate: «Dammi l'oro che mi serve per la droga». Dalle minacce ai fatti, il ladro ha poi strappato la catenina con ciondolo d'oro e brillanti che portava al collo.

I tre si sono poi dati alla fuga, scappando dalla finestra usata per entrare nella casa. Fortunatamente la loro fuga è durata molto poco. Sono stati individuati e bloccatì dalla polizia che ha arrestato i tre fuggitivi a bordo della loro auto per rapina nei pressi di un campo rom. Il rapinatore 16enne riusciva ancora fuggire ma è stato trovato e fermato a casa dei genitori a Tivoli e al momento si trova presso una struttura di accoglienza per minori mentre i due complici si trovano nel carcere romano di Regina Coeli. La coppia aggredita ha riportato contusioni che i medici hanno giudicato guaribili in 7-10 giorni.


Ultimo aggiornamento: Venerdì 17 Giugno 2022, 00:06
© RIPRODUZIONE RISERVATA