Addio a Nerina: la gatta star del Colosseo aveva 10 anni. «Ci mancherai ogni giorno»

Roma, addio a Nerina: la gatta star del Colosseo aveva 10 anni. «Ci mancherai ogni giorno»

Roma, il Parco archeologico del Colosseo piange la scomparsa di Nerina. La gatta nera, che per dieci anni aveva vissuto all'interno e nei dintorni dell'Anfiteatro Flavio, è morta a causa di un cancro e di una leucemia felina che l'avevano colpita da tempo.

 

Leggi anche > Gli antichi egizi ossessionati dai gatti: emergono dettagli macabri

 

Ad annunciarlo è proprio la pagina Facebook del Parco archeologico del Colosseo: «Ciao, Nerina. La terra ti sia lieve come il tuo passo sulle antiche pietre di questo anfiteatro che conoscevi in ogni angolo recondito. Le fusa, i graffi, l’incedere su e giù per le scale ci mancheranno ogni giorno e ci sembrerà di vederti ancora stiracchiarti felice al sole, sull’arena. Con amore, da tutti noi».

 



 

 

A ricordare Nerina ci sono i dipendenti del Parco archeologico del Colosseo, ma anche le migliaia di turisti che avevano incontrato la gatta durante le loro visite. Anche Barbara Nazzaro, architetto e direttrice tecnica della Sovritendenza, ha voluto omaggiare la gatta. «Era arrivata qui ancora cucciola ed è stata subito una dei gatti più coccolati e amati. La potevi incontrare ovunque, lei conosceva ogni angolo di questo posto, specialmente dove poteva sonnecchiare tranquilla, lontano dai turisti. Come tutte le regine, non amava essere disturbata» - le parole dell'architetto a Il Messaggero - «Era qui quando sono venuti in visita Barack Obama, il principe Harry e anche Russell Crowe insieme a Francesco Totti. Nerina aveva un bel caratterino, nel corso degli anni ha graffiato così tanti turisti che le abbiamo dovuto comprare un collare rosso con la scritta "Non toccarmi". Era amatissima da tutti noi, è incredibile come una creatura così piccola possa lasciare un vuoto così enorme».


Ultimo aggiornamento: Martedì 4 Maggio 2021, 19:27
© RIPRODUZIONE RISERVATA