Roma, 69enne investito da un furgone pirata: soccorso e salvato da tre controllori Atac. Morto il cane
di Enrico Chillè

Roma, 69enne investito da un furgone pirata: soccorso e salvato da tre controllori Atac. Morto il cane

Roma, il miracolo di tre controllori Atac: grazie alle manovre di primo soccorso, è stato possibile soccorrere e salvare dalla morte un 69enne investito da un furgone pirata. L'uomo, che stava passeggiando col suo cane, era rimasto ferito e privo di sensi. L'animale è invece morto praticamente sul colpo.

 

Leggi anche > Roma, trovato cadavere di un uomo sulla Prenestina: colpito alla testa e seminudo. Ipotesi omicidio

 

 

 

Un vero e proprio miracolo, quello avvenuto martedì mattina, poco dopo le 7, a Montesacro. Il 69enne ha avuto la sfortuna, se così vogliamo chiamarla, di essere stato investito da un furgone che non si è fermato a prestare soccorso. Ma anche la fortuna che, in quel momento, all'incrocio tra via Nomentana Nuovavia Val d'Ossola, stessero passando tre controllori Atac appena scesi da un bus. Federica, Alessandra e Aldo, questi i nomi dei tre verificatori Atac, hanno trovato l'uomo riverso pancia in giù, mentre l'uomo alla guida del furgone fuggiva dal luogo dell'incidente. Per il cane, invece, non c'è stato nulla da fare.

 

 

I tre controllori hanno subito allertato il 118 ma Federica, istruttrice di primo soccorso per un'associazione di volontariato, è stata decisiva per salvare l'uomo: verificata l'assenza di battito, la dipendente di Atac ha eseguito un massaggio cardiaco, mentre i colleghi restavano in contatto con gli operatori del 118. Dopo dieci minuti, l'uomo vittima dell'incidente è tornato a respirare e l'ambulanza l'ha poi portato in ospedale. La moglie dell'uomo, accorsa dall'abitazione poco distante dal luogo dell'accaduto, ha ringraziato tra le lacrime i tre verificatori.

 

 

L'episodio è stato raccontato da Atac sulla pagina ufficiale di Facebook. «Grazie infinite Federica, Alessandra e Aldo», il messaggio dell'azienda dei trasporti di Roma.


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 23 Giugno 2021, 08:54
© RIPRODUZIONE RISERVATA