Roma 3, subito quorum per Fiorucci. Al Campus nominato Guglielmelli

Roma 3, subito quorum per Fiorucci. Al Campus nominato Guglielmelli

Due nuovi Rettori in un solo giorno, per le università romane è tempo di nomine ed elezioni al vertice: Fiorucci a Roma Tre e Guglielmelli al Campus Bio-medico. Ieri la terza Università di Roma ha eletto il Rettore che resterà in carica fino al 2027, dopo le dimissioni tra una bufera di polemiche, nel marzo scorso, dell'ex rettore Pietromarchi. L'affluenza è stata da record, con il 90% di votanti, ed è stata sufficiente una sola votazione per raggiungere il quorum e decretare la vittoria di Massimiliano Fiorucci contro Giovanni Caudo. Il turno di ballottaggio, quindi, non sarà necessario. Il professore Fiorucci ha avuto 533 voti pesati mentre Caudo ne ha avuti 435. Il quorum per l'elezione era fissato a 521 quindi si è trattato di un testa a testa fino all'ultimo voto. Il nuovo Rettore avrà un compito molto delicato, all'interno dell'ateneo, per ricompattarne le componenti accademiche visto che il dimissionario Pietromarchi lasciò l'incarico con una lettera in cui spiegava che l'università era «spaccata in due dai dissidi»r. Proprio come accadde nel 2017 con il precedente rettore, dimissionario anche lui e sempre per dissidi interni, Mario Panizza.
CAMPUS BIOMEDICO. Resterà in carica invece fino a fine ottobre il rettore uscente dell'Università Campus Bio-medico, Raffaele Calabrò, per lasciare poi il comando al neo-rettore Eugenio Guglielmelli, nominato ieri dal Consiglio di Amministrazione dell'Università: prenderà l'incarico a partire dal 1° novembre 2022. Fino a quel giorno Guglielmetti, attuale prorettore alla ricerca, lavorerà con il professor Calabrò per portare avanti i progetti in corso e dare avvio alle nuove iniziative di sviluppo. (L.Loi.)


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 25 Maggio 2022, 08:26
© RIPRODUZIONE RISERVATA