Ragazzo morto a 300 all'ora sul Gra: il “funerale show” tra auto di lusso, musica neomelodica e un maxi murale

Sul piazzale della chiesa una parata di auto di lusso, anche alcune Ferrari. E musica neomelodica per ricordarlo

Video

Un funerale show, in pieno stile nomade, per l'ultimo saluto a Nicholas Orsus Brischetto morto nell'incidente dello scorso 19 luglio sul grande raccordo anulare di Roma  mentre guidava a 300 all'ora un super bolide Audi che si è andato a schiantare. Il tutto ripreso in un video choc con lo smartphone. La famiglia e gli amici hanno ricordato il giovane anche con un murale che lo esaltava, su una intera facciata di una palazzina popolare di Roma est.

Sfera Ebbasta, l'appello dopo l'incidente mortale a 300 all'ora: «Usate la testa, la vita è una sola»

<h2>Funerale show</h2>

La zona di Vecchia Ponte di Nona , periferia est di Roma, ha ospitato l'ultimo saluto a Nicholas Orsus Brischetto, il ragazzo di 21 anni morto a 300 chilometri all'ora in un incidente stradale avvenuto in piena notte sul grande raccordo anulare della Capitale. Amante dei bolidi, era al volante di una potentissima Audi R8 coupé la notte del 18 luglio scorso quando è successa la tragedia. All'altezza del chilometro 37 e 500 del Gra, quando il contachilometri superava - e di molto - il limite di velocità, Nicholas Orsus Brischetto ha perso il controllo dell'auto e l'R8 si è trasformata in una scheggia impazzita. Un video choc finito sui social immortala l'incidente.

 

Per l'addio gli amici lo hanno voluto omaggiare a loro modo con corse e sgasate di motore in Ferrari e altri super auto da centinaia di migliaia di euro poco prima del suo funerale celebrato alla basilica di San Lorenzo fuori le Mura. Un grandissimo murale è comparso in un palazzo della zona. Sul piazzale della chiesa una parata di auto di lusso, anche alcune Ferrari. E musica neomelodica per ricordarlo.

Video

Ultimo aggiornamento: Giovedì 28 Luglio 2022, 09:02
© RIPRODUZIONE RISERVATA