Rifiuti Roma, Regione Lazio alle Asl: «Mancata raccolta, sos ospedali-asili»

La Regione Lazio lancia l'allarme per la presenza di cumuli di rifiuti nei pressi di scuole ed ospedali: un assedio dalle conseguenze aggravate dall'ondata di caldo. «In relazione al protrarsi della mancata raccolta dei rifiuti solidi urbani nella città di Roma e contemporaneamente alla situazione di ondate di calore che hanno raggiunto la soglia di bollino rosso», si legge nella nota dell'assessorato guidato da Alessio D'Amato 
 
«Sono stati oggi allertati tutti i direttori dei Servizi di Igiene e Sanità Pubblica (Sisp) delle Asl della Capitale in relazione ai possibili effetti sulla salute pubblica derivanti dalle esposizioni legate all'accumulo di rifiuti solidi urbani invitandoli a verificare la corretta rimozione dei rifiuti in particolar modo nelle vicinanze di strutture sanitarie o sociosanitarie, nidi e scuole materne e spazi pubblici adibiti ad attività collettiva come i mercati rionali con l'obbligo di segnalare eventuali fenomeni di combustione o autocombustione dei rifiuti. La situazione non va sottovalutata - si legge ancora - stante le alte temperature e richiede la massima collaborazione dell'Amministrazione comunale e dell'azienda Ama per evitare possibili effetti sulla salute in particolar modo per le persone con patologie respiratorie croniche e per i più piccoli».

Roma, l'estate dei miasmi e e dei rifiuti. I cittadini: «Denunciamo l'Ama»

 
 

Mercoledì 26 Giugno 2019, 19:15
© RIPRODUZIONE RISERVATA