Premio Sgarlata ad Enrico Montesano: «Il coraggio di vivere a Roma»

di Silvia Natella
Il coraggio è protagonista al Premio Marcello Sgarlata, che quest’anno riconosce il valore e l’impegno di Enrico Montesano e di altre personalità che si sono distinte nel sociale. «Sono molto contento perché ci vuole coraggio a vivere a Roma», ha detto con ironia l’attore durante la cerimonia di premiazione svoltasi ieri, 11 aprile 2019,  nella Sala della Protomoteca in Campidoglio

Tra gli altri premiati dell’XI edizione ci sono anche la senatrice Emma Bonino, il maestro di Yoga Enrico De Luca, il Direttore di Coro Emanuele Faiola e il ricercatore del CNR Andrea Frazzica. È stata insignita del riconoscimento anche la giovanissima Martina Marchiò, operatrice umanitaria per Medici senza Frontiere, che ha fatto del suo lavoro in Africa una missione di vita. Nomi che vanno a unirsi ai tanti che si sono avvicendati nel corso delle passate edizioni, come Renzo Arbore, Leo Gullotta, Giorgio Albertazzi, Annalisa Minetti, Davide Desario e molti altri.
 
 


La manifestazione, organizzata con il Rotary Club Roma Olgiata, è dedicata alla memoria del siracusano Marcello Sgarlata, docente e deputato dal 1963 al 1979, che perseguiva l’ideale della politica intesa come servizio, all’insegna del coraggio e della solidarietà. Nelle sue stesse parole il senso del Premio istituito dopo la sua scomparsa nel 2004: «La libertà richiede atti di coraggio e di rischio; e bisogna correre questi rischi, per scuotere gli altri e rianimare la vita democratica».
riproduzione riservata ®
Venerdì 12 Aprile 2019, 03:10
© RIPRODUZIONE RISERVATA