Portali aperti per visitare i Musei di Roma chiusi per Covid: dai Capitolini all'Aventino
di Valeria Arnaldi

Portali aperti per visitare i Musei di Roma chiusi per Covid: dai Capitolini all'Aventino

Porte chiuse nei musei, ma portali - virtuali - ben aperti. Se il decreto sulle misure di contenimento del coronavirus impedisce di visitare fisicamente i musei, nulla vieta di farlo, in piena sicurezza, rimanendo a casa propria, grazie ai tour virtuali disponibili. 

Iniziamo oggi una passeggiata alla scoperta di alcuni tra quelli più interessanti, prendendo le mosse da archeologia e Antico. I musei Capitolini possono essere visitati virtualmente collegandosi al sito www.museiincomuneroma.it o andando su tourvirtuale.museicapitolini.org. Scelta la lingua, ci si ritrova in piazza del Campidoglio. Da qui si può andare a Palazzo dei Conservatori o a Palazzo Nuovo. Nel primo, ci si può addentrare nel Cortile, con frammenti della statua colossale di Costantino dalla Basilica di Massenzio, databili 313-324 d.C. Si può poi salire lo Scalone per attraversare le varie sale o, grazie a un menu a tendina, scegliere quella di interesse, come la Galleria degli Horti Lamiani, che corrispondono all’area oggi tra le basiliche di Santa Maria Maggiore e San Giovanni in Laterano. Senza dimenticare ovviamente l’Esedra di Marco Aurelio e l’area del tempio di Giove Capitolino. Tra le mete del tour, la Galleria Lapidaria e il Tabularium. Da non perdere a Palazzo Nuovo, il Gabinetto della Venere, che ospita la Venere Capitolina. Per ogni sala, sono disponibili materiali multimediali e una guida registrata. 

Si può entrare virtualmente pure ai Mercati di Traiano-Musei dei Fori Imperiali: tramite tourvirtuale.mercatiditraiano.it, ci si ritrova direttamente nella Grande Aula. Da qui si può passare all’emiciclo del Foro di Traiano ma anche alla sala del Capitello coi Pegasi, fino alla Terrazza del Belvedere per godersi la vista dall’alto sul cuore della città. Per ognuna, materiali multimediali e testo. 

Il virtuale consente di accedere pure al museo dell’Ara Pacis - tourvirtuale.arapacis.it - con l’Altare e tanti altri tesori, come la statua femminile proveniente dal Foro di Cuma e i calchi riferiti alla Tellus e alla Dea Roma. Tra le visite virtuali di www.romartguide.it, i siti archeologici dell’Aventino, dalla Domus di Largo Arrigo VII al mitreo di Santa Prisca, dalla Domus dei Pactumei a quella di via Marcella, senza trascurare gli Scavi di via Marmorata e le Mura. Non solo archeologia. Sono varie le passeggiate virtuali che si possono fare in città. Per una porta che si chiude, si apre un portale.
riproduzione riservata ®
Ultimo aggiornamento: Martedì 10 Marzo 2020, 09:09
© RIPRODUZIONE RISERVATA