Roma, choc alla partita. La mamma minaccia il giovane calciatore: «Lo ammazzo come un cane»

Roma, choc alla partita. La mamma minaccia il giovane calciatore: «Lo ammazzo come un cane»

Un fallo di reazione che scatena il putiferio: a Roma, durante una partita di calcio giovanile, nello scorso week-end si è registrato un episodio vergognoso, con una mamma che ha minacciato di morte un calciatore adolescente, avversario del figlio.

Leggi anche > Cori razzisti, l'ad della Lega Serie A De Siervo: «Faccio spegnere i microfoni, così non si sentiranno più»

È accaduto durante un match valido per la categoria Under 17 Elite. Come testimonia un video pubblicato dal portale calcistico Gazzetta Regionale, una mamma era furiosa per un fallo avvenuto a gioco fermo ed è esplosa così: «Gli ha dato un calcio da seduto, calcola che entro, eh!». La situazione, però, degenera dopo pochi istanti, quando la donna arriva a minacciare l'avversario del figlio: «Entro e te pijo a pizze in faccia. I ragazzini non si toccano ma io te l'ammazzo, te l'ammazzo come un cane. Ma che c***o state a fà, ma che è pallone, questo?».



L'episodio ha scatenato molti utenti sui social. C'è chi sostiene che il calcio giovanile, a Roma e nel Lazio, dovrebbe fermarsi, e chi invece ribadisce che la vera rovina del calcio e dei giovani atleti siano proprio i genitori. Difficile dar loro torto, alla luce di queste parole assolutamente deprecabili e che avrebbero potuto scatenare l'ennesimo episodio di violenza sulle tribune di una partita di calcio giovanile.
Martedì 3 Dicembre 2019, 18:32
© RIPRODUZIONE RISERVATA