Luca Sacchi, Anastasiya risponde al gip: «Non sapevo di avere 70mila euro nello zaino»

Anastasiya Kylemnyk risponde al gip di Roma nell'ambito dell'interrogatorio di garanzia: «Non sapevo di avere 70mila euro nello zaino ed ero davanti a quel pub con Luca come mille altre volte era capitato». La fidanzata di Luca Sacchi è accusata di tentativo di acquisto di droga. Berretto rosa calato sugli occhi e occhiali da sole, la giovane è accompagna dal suo difensore, l'avvocato Giuseppe Cincioni. «Io e Luca assolutamente estranei a questa vicenda», ha aggiunto. «Prima di quel momento Giovanni Princi era un grandissimo amico di Luca». È quanto afferma l'avvocato riferendo parole di Anastasia.

Leggi anche > Luca Sacchi, i genitori a Porta a Porta: «Tra Anastasiya e Princi uno sguardo strano, gli dicemmo di stare attento»

Leggi anche > Luca Sacchi, come Anastasiya, usava l'app criptata di messaggi. L'amico: «Mi ha inviato un sms su Signal alle 22,30...»​



I magistrati contestano alla venticinquenne il tentativo di acquisto di un grosso quantitativo di sostanza stupefacente insieme a Giovanni Princi, ex compagno di scuola di Sacchi. Princi finito invece in carcere, ieri davanti al gip si è avvalso della facoltà di non rispondere così come gli altri arrestati Marcello De Propris, accusato di concorso in omicidio per aver fornito l'arma ai killer, Valerio Del Grosso e Paolo Pirino, già in carcere dal 25 ottobre scorso.

«Anastasiya ha risposto alle domande del giudice - ha dichiarato ai giornalisti l'avvocato difensore Giuseppe Concioni - non è un riferimento dell'atto ma a mio avviso ha fornito adeguati elementi all'estraneità dei fatti che le sono contestati»
Mercoledì 4 Dicembre 2019, 11:34
© RIPRODUZIONE RISERVATA