Omicidio Cerciello Rega, chiesto l'ergastolo per i due turisti americani

Video

Chiesto l'ergastolo per i due turisti statunitensi, accusati dell'omicidio di Mario Cerciello Rega, il vicebrigadiere dei carabinieri ucciso a Roma il 26 luglio del 2019. Questa la richiesta del sostituto procuratore di Roma Maria Sabina Calabretta al termine della requisitoria nel processo che vede imputati Finnegan Lee Elder e Gabriele Natale Hjorth.

 

Leggi anche > Roma, Virginia Raggi: «Alcolici vietati nei minimarket dopo le 18, in arrivo l'ordinanza. Bar e ristoranti restino aperti fino alle 22»

 

Oltre alla pena dell'ergastolo, per i due giovani imputati è stato chiesto anche l'isolamento diurno. In aula è presente anche il procuratore aggiunto Nunzia D'Elia che ha coordinato l'inchiesta. All'udienza davanti alla Corte d'Assise hanno assistito entrambi gli imputati. Mario Cerciello Rega, vicebrigadiere dei carabinieri, fu ucciso in zona Prati la notte del 26 luglio di due anni fa con undici coltellate, in circostanze ancora poco chiare.


Ultimo aggiornamento: Sabato 6 Marzo 2021, 17:04
© RIPRODUZIONE RISERVATA