Roma, motocislista morto sulla Cassia. Si è costituito dai carabinieri il pirata della strada
di Emilio Orlando

Roma, motocislista morto sulla Cassia. Si è costituito dai carabinieri il pirata della strada

Si è conclusa stamane, con la “resa” del pirata della strada, la caccia all' uomo che ieri sera dopo le ore 21.30 aveva impegnato vigili urbani e carabinieri dopo l'incidente mortale dove è rimasto vittima un motociclista, Roberto Poltronieri, 55 anni. Alcuni testimoni avevano raccontato agli agenti che i due occupanti della Ford Fiesta che aveva falciato l'uomo il sella allo scooter erano fuggiti a piedi. Lo straniero, che si è presentato alla stazione dei carabinieri con l'avvocato, aveva causato un incidente mortale sulla Cassia scontrandosi con un motociclista, ed era fuggito a piedi con un complice, ma stamattina si è costituito, l'automobilista pirata. Sulla sua coscienza pesa lo scontro con una moto Honda Sh, in via Cassia, in cui ha perso la vita un motociclista: un 55enne morto sul colpo. 

Una prostituzione sempre meno visibile sulle strade 

Si tratta di un uomo di 42 anni, nato nello Sri Lanka ma residente in Italia, che è stato sottoposto agli esami tossicologici di rito e denunciato dalla polizia locale di Roma per fuga ed omissione di soccorso. Il 42enne, dopo lo schianto, insieme a un'altra persona che viaggiava con lui a bordo della Ford Fiesta, è fuggito a piedi lasciando l'auto sul posto. Nell'incidente è rimasto coinvolto anche un terzo veicolo, il cui conducente, di 28 anni, si è subito fermato per chiamare i soccorsi. Sul posto sono arrivate le pattuglie del Gruppo Cassia della polizia locale per i rilievi. Le prime ricerche nel luogo di residenza del proprietario non hanno dato esito, ma in serata l'uomo si è costituito dai carabinieri. Gli agenti del Gruppo Cassia, che aveva proceduto ai rilevi poco prima, hanno preso in carico il pirata della strada.


Si traveste da poliziotto per amore di una donna conosciuta in chat: arrestato al primo appuntamento


Ultimo aggiornamento: Martedì 5 Marzo 2019, 14:37
© RIPRODUZIONE RISERVATA