Morto Armando Paglia, il re dei krapfen di Ostia (e di tutta Roma)

Morto Armando Paglia, il re dei krapfen di Ostia (e di tutta Roma)

  • 182
    share
È morto Armando Paglia: il re dei krapfen di Ostia, noto in tutta Roma, aveva 77 anni. Lascia la moglie Bruna e i figli Andrea, Alessio e Alessandro, che aveva continuato la tradizione di famiglia in un bar aperto nel 1980.

Masso di 4 quintali sulla Toyota, 30enne miracolato esce illeso: fidanzata lo precedeva su un'altra auto​



Come riporta Il Faro Online, Armando Paglia soffriva di una profonda depressione. Col fratello Amedeo aveva iniziato l'attività di barista nel 1965, a Roma, davanti allo stadio Flaminio. Due fratelli così, uno romanista e uno laziale (Armando era quello di fede biancoceleste), non potevano sfuggire a Fulvio Stinchelli, il giornalista 'professore' de Il Messaggero. Nel 1980, i due fratelli decisero di dividere le loro strade: Amedeo rilevò un bar a Campo de' Fiori e Armando, invece, si era trasferito a Ostia, facendosi cedere il marchio da Dino Mazzi, storico pioniere del krapfen a Roma.

Armando Paglia, infatti, rilevò il dirigibile spara-krapfen di Mazzi, che si trovava in piazza Anco Marzio. Bomboloni ripieni per tutti i gusti, un mito e un vanto per tutta Ostia, con tanti romani che si spingevano verso il lido solo per gustare i krapfen di Armando. Negli ultimi anni, Armando Paglia era stato fiaccato nel fisico da una malattia e nella psiche da una forte depressione: a sostituirlo, dietro il banco e in pasticceria, il figlio Alessandro.
Sabato 13 Ottobre 2018 - Ultimo aggiornamento: 22:51
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME