Maria Goffredo Milone, a 95 anni l'ex maestra elementare scopre il piacere di raccontare una vita
di Valentina Catini

Maria Goffredo Milone, a 95 anni l'ex maestra elementare scopre il piacere di raccontare una vita

Una maestra delle elementari, eclettica, brillante, amante della vita. Una donna che a novantacinque anni, ha sentito il desiderio di raccontare stralci importanti del suo passato con il libro “Una Famiglia di Apricena”. Maria Leonarda Milone Goffredo è una donna del sud, di adozione romana, fiera delle sue origini e di tutto quello che ha costruito nella sua vita. Nel suo libro, riaffiorano i ricordi della sua famiglia di origine, Angelina, una mamma di altri tempi dolce e decisa, e Matteo padre affettuoso e tenero, che vivono in un paesino del Sud in un’Italia del dopoguerra che a piccoli passi, inizia a ricomporsi e costruire un nuovo mondo. 



In questo contesto la scrittrice rivela le storie della sua famiglia, con un po’ di nostalgia e affetto, raccontando dettagliatamente la semplicità e la dignità dell’esistenza di persone semplici che apprezzavano le piccole gioie. «C’è una grande differenza tra oggi e il dopoguerra. Ricordo perfettamente come vivevamo io e miei fratelli. Eravamo una famiglia molto unita e serena, che si è sempre accontentata di quel poco che aveva - sottolinea la scrittrice, evidenziando il forte contrasto con i tempi moderni, dove - più si ha e più non si è soddisfatti». 

Un ponte tra il passato e il presente, dove storia e ricordi si mischiano magistralmente, per rendere un’immagine nitida di una classica famiglia del sud impegnata ad affrontare le difficoltà sociali ed economiche del dopoguerra. «Ora che sto giungendo al capolinea tutto il passato vissuto diventa presente (come per tutti gli anziani) e lo rivivo con lucidità e curiosità mentale» racconta la scrittrice con un piglio grintoso e brillante, sempre pronta a raccontare con innata passione la sua vita. Il passato rimane il tema principale del suo racconto perché “grazie al ricordo del passato, io mantengo vivo il ricordo di chi ho amato, c’è tutta una memoria che mi permette di rivivere quel tempo come fosse adesso. Mi piace trasmettere tutto ciò che mi ha emozionato, i momenti, gli insegnamenti di mio padre, quelle piccole gioie famigliari e anche i momenti di difficoltà che non erano pochi, ma si affrontavano in maniera diversa” ha concluso la maestra – scrittrice. 
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 12 Febbraio 2020, 09:02
© RIPRODUZIONE RISERVATA