Finanziere morto in casa con la compagna: «L'ha uccisa e si è sparato». Sconvolti da problemi economici

Finanziere morto in casa con la compagna: «L'ha uccisa e si è sparato». Sconvolti da problemi economici

Orrore a Fiumicino, Roma, dove un brigadiere della Guardia di Finanza di 53 anni, Maurizio Zannolfi, è stato trovato morto in casa insieme alla sua compagna, un'infermiera 40enne. Secondo una prima ricostruzione il finanziere svrebbe ucciso la sua compagna e poi, con la stessa arma di ordinanza, si sarebbe tolto la vita. A dare l'allarme gli stessi colleghi del militare, dopo che la sua tenente, non vedendolo in servizio e non riuscendolo a contattare, si era preoccupata ed era andata a casa sua, intravedendo i due corpi senza vita sul divano.

 

Leggi anche > Chi l'ha visto, Piera Maggio: «Non ho perso la speranza, vogliamo la verità»

 

Sul posto guardia di finanza, polizia e carabinieri: nell'appartamento la polizia scientifica ha effettuato a lungo i rilievi e verrà probabilmente effettuata anche una perizia balistica per stabilire quanti colpi siano stati esplosi. Fin dal primo momento gli investigatori hanno ipotizzato un omicidio-suicidio: durante i rilievi in casa sarebbe stata trovata anche una lettera in cui il brigadiere spiega il gesto dicendo che i due erano d'accordo e adducendo problemi economici come motivazione. Il biglietto è ora al vaglio degli investigatori.

 

Leggi anche > Roma, dirigente del Miur tenta il suicidio: era indagata per corruzione

 

 

Costernazione e sgomento a Fiumicino davanti alla palazzina di tre piani nella zona centrale di Isola Sacra. Si sono radunati molti colleghi del brigadiere, che prestava servizio alla caserma di viale Traiano e ha anche un fratello nella guardia di finanza. Sul posto anche diversi residenti e conoscenti della coppia, increduli per quello che è accaduto. Sulla vicenda indaga la Guardia di finanza con il supporto del Commissariato di Fiumicino.

 

 

 

Il sindaco di Fiumicino Esterino Montino ha espresso il suo cordoglio. «Sono profondamente rammaricato per quanto accaduto oggi pomeriggio in un'abitazione in via del Portico Placidiano a Fiumicino, nella quale un uomo, maresciallo della Guardia di Finanza, e la compagna sono stati trovati senza vita. Le forze dell'ordine sono impegnate a ricostruire l'accaduto. Desidero esprimere a nome mio e dell'Amministrazione le condoglianze ai familiari e amici della coppia», afferma il primo cittadino.


Ultimo aggiornamento: Giovedì 15 Aprile 2021, 09:58
© RIPRODUZIONE RISERVATA