Roma, ragazzo di 12 anni si trucca come i Maneskin: «Sono i suoi idoli». Aggredito da un gruppo di bulli: «Gay schifoso»

Roma, ragazzo di 12 anni si trucca come i Maneskin: «Sono i suoi idoli». Aggredito da un gruppo di bulli: «Gay schifoso»

Si trucca come i Maneskin per emulare i suoi idoli musicali ma viene aggredito dai bulli. Un ragazzo di 12 anni è stato vittima di un attacco omofobo alla periferia sud di Roma da parte di un gruppo di coetanei che lo hanno offeso, accerchiato e picchiato solo perché aveva scelto di emulare lo stile del gruppo dei Maneskin.

 

Leggi anche > Desiree Mariottini, resta in carcere anche il quarto imputato condannato per la morte della ragazza

 

Con lui erano presenti alcune amiche che hanno provato a difenderlo ma sono state a loro volta oggetto di offese, schiaffi e spinte. A raccontare l'accaduto è la mamma del 12enne in un'intervista a La Repubblica: «Mio figlio era al parco e stava festeggiando la fine della scuola con un gruppetto di amici. Si è avvicinato un grosso gruppo di coetanei di un’altra scuola che ha iniziato a provocarli. Loro non hanno risposto allora è partito il lancio delle uova, che ha colpito mio figlio lasciandogli anche un livido, lui era da solo con 4 ragazze».

 

Il ragazzo ha i capelli lunghi e secondo la mamma ama mettere lo smalto e l'eyeliner: «Era truccato come i suoi miti, i Maneskin». Il suo stile non ha mai provocato alcun problema a nessuno fino al giorno dell'aggressione. La donna racconta che sarebbe stato spinto e offeso: «Fr***o di m*rda, gay schifoso, sei maschio o femmina», queste le terribili parole rivolte al ragazzo. 


Ultimo aggiornamento: Domenica 20 Giugno 2021, 16:25
© RIPRODUZIONE RISERVATA