Le macchinette del riciclo della plastica sono già in tilt: decine di bottigliette finiscono in terra

Roma, le macchinette del riciclo della plastica sono già in tilt: decine di bottigliette finiscono in terra

Prese d'assalto da centinaia di persone ogni giorno, le tre macchinette posizionate nelle fermate della metro per erogare biglietti in omaggio, in cambio della raccolta differenziata per bottigliette di plastica in Pet, non reggono e vanno in tilt. Durante la giornata, infatti, sono spesso bloccate perché stracolme. Lo svuotamento, secondo quanto riferito da Atac, avviene mediamente 5 volte al giorno ma non è sufficiente e così le erogatrici sono spesso inutilizzabili.

Con la conseguenza che i passeggeri lasciano la plastica a terra, vicino alla macchinetta, non sapendo dove metterla e quindi senza prendere neanche il ticket in cambio. L'iniziativa +Ricicli+Viaggi è partita a fine luglio con l'installazione di tre macchinette posizionate nelle fermate della metropolitana di Cipro, Piramide e San Giovanni.

Ogni bottiglietta ha il valore di 5 centesimi e così con 30 pezzi si arriva al ticket da 1,50 euro per viaggiare 90 minuti su metro e bus. Una promozione riservata ai passeggeri che usano il servizio B+, per acquistare ticket tramite le app. Un'iniziativa decisamente apprezzata dai romani tanto che, secondo i dati diffusi dalla sindaca Raggi, in 6 settimane le tre macchinette hanno raccolto 350mila bottigliette.

Con picchi nelle ultime due settimane quando l'affluenza in metro è andata a regime dopo il mese di agosto. E se ne vedono le conseguenze: passeggeri con bustoni pieni di bottiglie che restano in fila per accedere alla promozione. Quando va bene, ci riescono.

Ma spesso arrivano sul posto e trovano la macchinetta bloccata, perché piena, in attesa che venga qualcuno a svuotarla. Accade anche, non avendo capito come funziona, che qualcuno getti flaconi in plastica mandando k.o. l'erogatrice che può prendere solo Pet.

Il Campidoglio corre ai ripari e promette di estendere la sperimentazione portando nuove macchinette in altre stazioni. Ce n'è bisogno, anche perché a vedere tutte quelle bottiglie di plastica lasciate a terra viene da pensare che quelle macchinette stiano sostituendo, nelle abitudini di molti passeggeri della metro, i secchioni per la differenziata effettuata in strada dall'Ama: spesso infatti la raccolta della plastica non funziona perché i secchioni sono stracolmi, rotti e malfunzionanti. Le bottigliette, almeno, possono andare in metro.
riproduzione riservata ®
Giovedì 12 Settembre 2019, 05:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA