Omicidio Luca Sacchi, ipotesi pm: «Un finanziatore ha dato i soldi a Anastasiya e Princi per comprare la droga»

Nello zaino di Anastasiya Kylemnyk c'erano 70mila euro, quelli che dovevano servire a comprare 15 chilogrammi di droga. Ora i pm della Procura di Roma che indagano sul caso considerano anche l'ipotesi di un finanziatore. Una 'terza persona' che ha fornito a Giovanni Princi e Anastasiya la somma necessaria allo scambio. I magistrati lo hanno scritto nella richiesta delle cinque misure cautelari di ieri. E su questo potrebbero concentrasi ora le indagini sull'omicidio avvenuto a Roma durante una compravendita di droga.

Leggi anche > Omicidio Sacchi, il padre di Luca: «Tra Anastasiya e Princi notammo un'intesa particolare. Ma mio figlio disse che era ok»

ANASTASIYA, L'INTERROGATORIO MERCOLEDI' A far luce sulla dinamica degli eventi potrebbe essere l'interrogatorio di Anastasiya. Il primo confronto tra i magistrati che indagano sull'omicidio di Luca Sacchi e la fidanzata del 24enne indagata per il tentato acquisto di droga potrebbe avvenire mercoledì, al più tardi venerdì.
La giovane potrebbe essere convocata in procura dal gip per essere ascoltata nell'ambito dell'interrogatorio di garanzia.

Leggi anche > Omicidio Luca Sacchi, la mamma: «Anastasiya, me lo hai fatto portare via»

L'atto istruttorio avverrà sicuramente dopo che il giudice avrà ascoltato i soggetti raggiunti da ordinanza cautelare in carcere. Martedì, infatti, sono fissati gli interrogatori di Marcello De Propris, il 22enne accusato, tra l'altro, di concorso in omicidio per avere fornito ai killer la pistola utilizzata per uccidere Sacchi, e Giovanni Princi, il pregiudicato amico intimo del personal trainer che secondo l'accusa avrebbe condotto la trattativa con i pusher per l'acquisto di 15 chili di hashish. Una trattativa in cui Anastasia «ha avuto un ruolo centrale». Per i pm lei e Princi «dimostrano, seppur con gradi diversi, di essere pienamente inseriti nel circuito della compravendita di stupefacenti».

 
 


 
Ultimo aggiornamento: Sabato 30 Novembre 2019, 15:25
© RIPRODUZIONE RISERVATA