Paga l'affitto ma non gli danno casa, litiga con il proprietario e lo accoltella: arrestato 25enne

Roma, paga l'affitto ma non gli danno casa: la lite con il proprietario finisce a coltellate

I Carabinieri del Radiomobile della Compagnia Cassia hanno arrestato un 25enne italiano con l'accusa di tentato omicidio. Il ragazzo, mesi fa, aveva aderito ad un annuncio, pubblicato su internet, dove si offriva in affitto una casa in zona Cassia, incontrando il proprietario, un romano di 45 anni già conosciuto alle forze dell'ordine, e versando le quote per la caparra ed i primi mesi di locazione, in attesa di avere la disponibilità della casa.

Rom a Roma, esperimento del Campidoglio: «5mila euro a chi vuole lavorare»

Trascorso del tempo senza avere la possibilità di entrare nell'appartamento e considerata la reticenza del proprietario, il 25enne si è presentato nel suo domicilio per avere un chiarimento. Tra i due è nato un violento diverbio e una colluttazione, nel corso della quale il 25enne ha inflitto diverse coltellate all'uomo, colpendolo agli
arti inferiori e al torace provocandogli la perforazione di un polmone.

Il ragazzo, preso dallo spavento per il gesto compiuto, ha personalmente allertato sia le forze dell'ordine sia il «118», consegnandosi spontaneamente e raccontando l'accaduto. I Carabinieri lo hanno arrestato e portato nel carcere di Regina Coeli, dove rimane a disposizione dell'Autorità Giudiziaria che nei prossimi giorni lo interrogherà per meglio comprendere i fatti accaduti. Il 45enne, trasportato nell'ospedale «San Pietro Fatebenefratelli», è stato ricoverato in osservazione. L'uomo è stato, a sua volta, denunciato a piede libero per le lesioni cagionate al giovane durante la colluttazione.
Venerdì 13 Luglio 2018 - Ultimo aggiornamento: 13:25
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME