Libero de Rienzo è morto per un'overdose di eroina: rischio processo per il pusher che gli ha venduto la droga

Libero de Rienzo è morto per un'overdose di eroina: rischio processo per il pusher che gli ha venduto la droga

La Procura di Roma ha chiuso le indagini a carico del cittadino gambiano Mustafà Minte Lamin di 32 anni accusato di avere ceduto all'attore Libero Di Rienzo la droga che gli ha provocato la morte il 15 luglio scorso. Secondo i risultati tossicologici il 45enne è deceduto a causa di una overdose di eroina. Gli esami hanno fatto emergere che De Rienzo aveva assunto anche cocaina e ansiolitici che però non sarebbero la causa della morte. Nei confronti dell'indagato le accuse sono di morte come conseguenza di altro reato, detenzione e cessione di sostanza stupefacente. La notizia era stata anticipata da Giuseppe Scarpa sulle pagine elettroniche de Il Messaggero

 

Nell'atto di chiusura delle indagini il pm Francesco Minisci scrive che il decesso dell'attore De Rienzo «è riconducibile ad un arresto cardiorespiratorio per intossicazione acuta da eroina». In base a quanto ricostruito dai carabinieri il pusher avrebbe ceduto eroina anche ad altre cinque persone. Il cittadino gambiano venne arrestato il 28 luglio scorso in flagranza di reato mentre era intento a vendere droga nella zona di Torre Angela, a Roma


Ultimo aggiornamento: Giovedì 30 Settembre 2021, 14:34
© RIPRODUZIONE RISERVATA