Il Lazio verso la zona gialla, Zingaretti: «Dipende dai comportamenti delle persone»

Il Lazio verso la zona gialla, Zingaretti: «Dipende dai comportamenti delle persone»

«In queste giornate di festa usiamo tutte le precauzioni: prima dei cenoni fare magari i tamponi per stare più in sicurezza»

Con i casi di Covid destinati ad aumentare per la maggiore contagiosità della variante Omicron, anche la Regione Lazio potrebbe andare in zona gialla. «Dipende dai comportamenti delle persone» ha detto il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti visitando, assieme al il Commissario Straordinario dell'Emergenza Covid, Francesco Paolo Figliuolo, e l'assessore alla Sanità Alessio D'Amato, il centro vaccinale pediatrico presso 'Explora' Museo dei bambini. «I flussi probabilmente ci porteranno in zona gialla ma ripeto: dipende tutto da noi, ovvero da comportamenti responsabili, come usare le mascherine mascherine all'aperto» ha aggiunto il governatore. 

 

Leggi anche > Covid, il bollettino del Lazio: oltre tremila casi, record da inizio pandemia

 

«Alle famiglie mi permetto di dire - ha sottolineato Zingaretti - in queste giornate di festa usiamo tutte le precauzioni, lasciando il più possibile arieggiati gli ambienti e quando ci sono i cenoni fare magari prima i tamponi per stare più in sicurezza. Comunque usare quelle norme di precauzione che tutti ormai conosciamo. Ci sono regole di buonsenso che possono fermare il virus». 


Ultimo aggiornamento: Giovedì 23 Dicembre 2021, 17:21
© RIPRODUZIONE RISERVATA