Lazio, D'Amato: «C'è il rischio di chiudere le scuole. Troppi assembramenti nel weekend»

Lazio, D'Amato: «C'è il rischio di chiudere le scuole. Troppi assembramenti nel weekend»

Coronavirus nel Lazio, scuole a rischio. «Il rischio c'è sempre perché dipende da come corre il virus». Lo ha detto l'assessore regionale alla Sanità Alessio D'Amato rispondendo a chi gli chiedeva se c'è un rischio di chiusura delle scuole. «Dipende dall'indice Rt - ha aggiunto l'assessore, a margine dell'avvio dei primi tamponi molecolari per gli studenti della Sapienza di Roma - Sono stati adottati dei provvedimenti nelle zone rosse e nell'intera provincia di Frosinone. Noi speriamo di no, ma il rischio è concreto. Perché vedo - ha concluso - che nei fine settimana c'è un costante allentamento della tensione e quando accade ciò non è mai positivo. Questo porterà sicuramente degli elementi critici dei prossimi giorni».

 

Ancora l'assessore D'Amato: «Noi già abbiamo iniziato con le vaccinazioni dei caregiver al policlinico Umberto I per quanto riguarda la fibrosi cistica. Abbiamo preso in carico i genitori dei pazienti under 16 che, come sapete, non possono essere vaccinati. Oggi verrà emanata una direttiva affinché si possa procedere analogamente in tutte le altre strutture, già da questa settimana. Il senso - ha continuato - è quello di colmare una lacuna che c'è nel piano vaccinale nazionale e dare una risposta a questi soggetti che sono particolarmente vulnerabili» ha aggiunto.


Ultimo aggiornamento: Lunedì 1 Marzo 2021, 11:11
© RIPRODUZIONE RISERVATA