Al Maxxi di Roma apre la ​Videoart Week con l'esperimento video di Nico Vascellari
di Valeria Arnaldi

Nico Vascellari, video-esperimento in corsa per Videoart Week fino al 24 al Maxxi di Roma

Horse Power”. Si intitola così l’ultimo lavoro di Nico Vascellari, prodotto per la Biennale di Lione 2019 e proiettato ieri in anteprima nazionale al Maxxi: è il racconto di un esperimento  di tre giorni e tre notti in cui, alla guida di auto il cui cofano è stato rimosso e sostituito con sculture in cera di animali a grandezza naturale, nove stuntman hanno adottato velocità diverse, secondo i comportamenti dell’animale simbolo del veicolo. Introdotta da Giovanna Melandri, presidente Fondazione Maxxi, e Francesco Rutelli, presidente Anica e ideatore di Videocittà, la proiezione è stata seguita da un talk con l’artista, cui sono intervenuti Vittoria Matarrese, direttrice arti performative, Palais de Tokyo, Parigi, e Bartolomeo Pietromarchi Direttore Maxxi Arte.

L’evento segna l’apertura di Videoart Week - fino al 24 al Maxxi - rassegna a cura di Damiana Leoni e Lorena Stamo, dedicata alla video arte italiana e internazionale nell’ambito della seconda edizione di Videocittà. Ricco il programma,  tra film d’artista, video, incontri. Ieri, anche  un omaggio all’arte di Chris Burden, “Documentation of Selected Works 1971-1974”.

Venerdì, alle 19, i riflettori saranno per l’artista thailandese Rirkrit Tiravanija in dialogo con Davide Quadrio curatore e producer, Arthub, Shanghai/Hong Kong. Non mancherà la proiezione di una selezione di lavori di Apichatpong Weerasethakul e Rirkrit Tiravanija. 

Domenica alle 17, protagonista sarà l’americano Garrett Bradley, premio della giuria per i cortometraggi al Sundance Film Festival, in dialogo con Alessandra Mammì storica dell’arte. Nella rassegna anche lavori di Jos de Gruyter & Harald Thys, Rirkrit Tiravanija, Apichatpong Weerasethakul, Daniele Puppi e altri. Senza dimenticare appuntamenti per i più piccoli, dal Magic Lantern Film Festival a Kizart.  Gli eventi si terranno nella videogallery e nell’Auditorium del Museo, con ingresso gratuito fino a esaurimento posti.
Valeria Arnaldi 
Mercoledì 20 Novembre 2019, 07:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA