Iari e il grande cuore di Roma, un amore senza confini
di Franco Pasqualetti

Iari e il grande cuore di Roma, un amore senza confini

Si attacca sempre Roma. Si infanga il nome della Capitale prendendo a pretesto la rabbia di alcune frange di quartiere anti-rom. Ma la Città Eterna non è quella degli scontri a Torre Maura o Casal Bruciato: Roma è soprattutto quella che sta aiutando la mamma di Iari a seppellirlo in Ucraina. Una mobilitazione di solidarietà. Un amore senza confini e senza passaporto. Il cuore dei romani è quello che batte in storie come queste. Che nonostante il dramma di un lutto trovano il lieto fine a dispetto del destino.

Iari, malore fatale a 21 anni. La mamma: «Grazie a Roma riposerà in Ucraina»



Venerdì 17 Maggio 2019, 08:20
© RIPRODUZIONE RISERVATA