Graffignano, il presepe vivente torna dopo gli anni della pandemia: il programma completo

Graffignano, il presepe vivente torna dopo gli anni della pandemia: il programma completo

Il fabbro alimenta il fuoco, il suo martello batte sul ferro e il suono rimbalza nei vicoli del borgo. Il caciario prepara i formaggi, giovani giocano a dadi nella locanda mentre un pastore conduce le sue pecore verso la stalla dove si perpetua il miracolo della Natività. A Graffignano, paese della Tuscia viterbese, il presepe torna dopo gli anni della pandemia vivo e dinamico grazie all impegno del Comitato dei festeggiamenti san Martino vescovo.

I figuranti si adoperano nelle attività quotidiane senza sosta rendendo la rappresentazione ancora più coinvolgente. Il 26 dicembre e il 6 gennaio dalle 17.30 alle 19, alla luce delle torce, il Di dentro, questo il nome dell' abitato storico di Graffignano, si animerà di scene antiche all'ombra del medioevale Castello Baglioni scelto da Pupi Avati per girare il suo film Dante.

Ma non finisce qui. Tra sacro e profano, mentre tra i vicoli il presepe rende omaggio alla nascita di Gesù, il Castello diventa la casa di Babbo Natale tra giochi di luci, magie, grandi bolle di sapone e altre meraviglie che le Filo...sofie, associazione tutta al femminile, hanno ideato per la gioia dei più piccoli con offerta di cioccolata calda e zucchero filato con la Mascotte Olaf. Il periodo natalizio sarà così l occasione di conoscere un piccolo gioiello della Tuscia affacciato sulla valle del Tevere circondato da campi di ulivi e nocciole.


Ultimo aggiornamento: Martedì 6 Dicembre 2022, 22:32
© RIPRODUZIONE RISERVATA