Gianni Alemanno: «Tampone positivo ma Green pass è valido. E' questa l'efficienza della Regione Lazio?». La replica di D'Amato

Gianni Alemanno: «Tampone positivo ma Green pass è valido. E' questa l'efficienza della Regione Lazio?». D'Amato replica

«Nella stessa situazione si trova anche la mia compagna. Quanti altri positivi accertati dai tamponi si trovano nella nostra stessa situazione?»

Green pass valido dopo due giorni dal tampone molecolare positivo al Covid. E' quanto è successo all'ex sindaco di Roma, Gianni Alemanno che ha pubblicato su Facebook un "post denuncia" inserendo anche l'immagine del Green pass valido. «Forse i giornali dovrebbero occuparsi meno della Regione Lombardia e di più dell’inefficienza della Regione Lazio» scrive Alemanno.

 

Leggi anche > Covid, il bollettino di oggi mercoledì 5 gennaio 2022: nuovi contagi e morti

 

«Lunedì - racconta Alemanno - sono risultato positivo al Covid19 con un tampone molecolare, oggi siamo a mercoledì e il mio 'super green pass' (da due dosi di vaccino) risulta ancora regolarmente valido. Sono ovviamente in quarantena da lunedì fino a quando non risulterò negativo ad un nuovo tampone, ma questo a quanto pare è affidato solo al mio personale senso civico, visto che i controlli ufficiali regionali sembrano non funzionare. Nella stessa situazione si trova anche la mia compagna. Mi domando: quanti altri positivi accertati dai tamponi si trovano nella nostra stessa situazione? E quanti di questi circolano liberamente nella Regione Lazio grazie a super green pass non aggiornati?».

 

 

 

 

 

COVID: D’AMATO TELEFONA A ALEMANNO, ‘NESSUNA INEFFICENZA, DISATTIVAZIONE GREEN PASS E’ TEMA NAZIONALE NON REGIONE’

“La sospensione del green pass dipende esclusivamente dal Ministero della Salute, che è il soggetto che rilascia il certificato verde. Nei sistemi informativi del Servizio sanitario regionale risulta la positività così come rilevata il 3 di gennaio. La sospensione del green pass deve essere fatta dal sistema nazionale e non c’entra nulla il Servizio sanitario del Lazio. I laboratori che processano i test inviano in automatico al flusso nazionale Tessera Sanitaria (TS) i dati, compreso il dato in questione che risulta regolarmente inviato e correttamente acquisito il giorno 4 gennaio alle ore 9.15. Evidentemente ci sono dei tempi di latenza nazionali, di cui chiederemo spiegazioni, ma correttamente i cittadini, come ha fatto l’ex sindaco, una volta conosciuta la positività devono isolarsi. Ho telefonato ad Alemanno per rivolgere a lui e alla sua compagna i migliori auguri di pronta guarigione e per spiegargli le modalità del flusso informativo”. Lo dichiara l’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato.


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 5 Gennaio 2022, 17:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA