Gianicolo, il busto del figlio di Garibaldi trasformato in discarica

Gianicolo, il busto del figlio di Garibaldi trasformato in discarica

di Lorena Loiacono

Il figlio di Giuseppe Garibaldi, sulla terrazza del Gianicolo, fa la guardia alla spazzatura.

Proprio così: il busto di Menotti Garibaldi praticamente è diventato il punto di raccolta dei sacchi dei rifiuti lasciati al Gianicolo la sera prima. Lì, alla destra della celebre terrazza che si affaccia su Roma, vengono infatti accatastasti sacchi enormi di lattine e bottiglie e cartoni di ogni sorta, intorno ai secchi della spazzatura, in attesa che il furgone dell’Ama durante la giornata passi per portarli via.

 

La raccolta ha evidentemente i suoi tempi ma è possibile che non ci siano altri luoghi dove accatastare i rifiuti? Quell’angolo, su una dele terrazze più belle di Roma, sembra davvero una piccola discarica a cielo aperto, peraltro ai piedi di Menotti Garibaldi.

Si tratta di una gran brutta cartolina ricordo, per le foto dei turisti, e di una gran brutta immagine dura da mandar giù per i romani.

L’ennesimo duro colpo ad uno dei busti del Gianicolo.

E si tratta di un busto che porta il nome di Garibaldi, ma bisogna saperlo che è lui visto che la scritta non si legge facilmente perché bisogna restare a distanza, a causa della corte di spazzatura che gli gira intorno.

Chissà quindi se i romani e i tanti turisti, che passeggiano su quella splendida terrazza, riescono anche solo lontanamente ad immaginare che quel busto raffiguri il figlio di Giuseppe Garibaldi, la cui statua primeggia al centro del Gianicolo peraltro ancora con il cantiere tutto intorno, e di Anita Garibaldi, per la quale sono arrivati appelli accorati per salvaguardare la statua.

La famiglia Garibaldi, infatti, sembra non avere vita facile sul Gianicolo: la celebre statua equestre di Giuseppe Garibaldi è in attesa di restauro dal settembre del 2018, quando venne colpita da un fulmine che provocò anche il distacco del bassorilievo sul lato occidentale. Ad oggi le transenne del cantiere sono ancora lì.

Anche Anita Garibaldi deve penare non poco per veder rispettare la sua statua. E’ posizionata sulla parte opposta della terrazza rispetto al busto di Menotti Garibaldi: lo scorso anno in suo aiuto intervenne anche l’ex sindaco di Roma, Francesco Rutelli, con un appello al Campidoglio per intervenire sulla sua equestre, restaurata nel 2010.


Ultimo aggiornamento: Venerdì 24 Giugno 2022, 15:28
© RIPRODUZIONE RISERVATA