Gaia e Camilla, per Pietro Genovese “sconto" in appello: 5 anni e quattro mesi per omicidio stradale plurimo

Video

Arriva la sentenza per la morte di Gaia Von Freymann e Camilla Romagnoli, le due ragazze di 16 anni che persero la vita la notte del 21 dicembre 2019 in corso Francia a Roma. Pietro Genovese, il ventenne romano che investì e uccise le due giovani studentesse, ha concordato in appello una condanna a 5 anni e quattro mesi. Nei suoi confronti l'accusa è di omicidio stradale plurimo. 

 

In primo grado, nel dicembre scorso, l'imputato era stato condannato ad 8 anni al termine di un processo svolto con il rito abbreviato. I giudici hanno ratificato l'accordo tra difesa e procura generale e ciò chiude la vicenda giudiziaria rendendo definitiva la pena inflitta.

 


Ultimo aggiornamento: Giovedì 8 Luglio 2021, 18:37
© RIPRODUZIONE RISERVATA