Fine vita, vaccini e Tribunale Unico per la famiglia: a Roma torna il Congresso nazionale dell'Ami

Fine vita, vaccini e Tribunale Unico per la famiglia: a Roma torna il Congresso nazionale dell'Ami

Appuntamento all'hotel The Hive (via Torino 6) il 26 e 27 novembre

Dopo due anni, a Roma torna in presenza il Congresso nazionale dell'Associazione Avvocati Matrimonialisti Italiani per la Tutela delle Persone, dei Minorenni e della Famiglia (Ami). Appuntamento il 26 e 27 novembre presso l'hotel The Hive di via Torino, 6: gli argomenti principali saranno il fine vita, i vaccini e il Tribunale Unico per la famiglia.

 

Dopo due anni finalmente i matrimonialisti italiani si riuniscono in presenza per discutere di temi centrali e decisivi che parlano di diritti civili.

Saranno tre i temi congressuali che verranno dibattuti in questa due giorni:

1) Il fine vita, con particolare attenzione all’eutanasia e al suicidio assistito con Marco Cappato, Mina Welby, Valeria Imbrogno, fidanzata del DJ Fabo, e tanti altri relatori importanti dell’Associazione Luca Coscioni nonché vari giuristi che affronteranno il delicato tema del diritto del paziente incurabile di prestare il valido consenso per porre fine alla propria vita attraverso l’eutanasia.

2) Gli aspetti giuridici della terapia vaccinale e la recente giurisprudenza che ha visto due minorenni toscani ottenere dal Tribunale la vaccinazione anti-Covid contro genitori no vax che si erano opposti.

3) La riforma del processo civile e l’introduzione del Tribunale Unico per la famiglia e per i minorenni alla presenza delle grandi Associazioni Forensi. Si tratta di una riforma che snellirà tempi e costi delle procedure familiari davanti a Giudici finalmente specializzati e non più tuttologi.

 

 

“Venerdì e sabato ci sarà il raduno dei Matrimonialisti Italiani a Roma – commenta il presidente dell'AMI l'avvocato Gian Ettore Gassani - si parlerà di temi di scottante attualità come fine vita e il diritto di morire quando non c'è più niente da fare anche alla luce del recente episodio avvenuto ad Ancona con il primo suicidio assistito in Italia che apre nuovi scenari. Parleremo di vaccini e del diritto dei minorenni di contrapporsi ai genitori anche in vertenze giudiziarie affinché possano ricevere il vaccino anche senza il consenso di questi ultimi. Si parlerà infine anche della riforma del processo e quindi il nuovo modo di separarsi e divorziare nel futuro con tribunali specializzati. Il diritto di famiglia oggi è la materia più importante di tutte ma anche la più pericolosa atteso che durante le separazioni e i divorzi si consumano i peggiori crimini all'interno delle mura domestiche. Riteniamo in tal senso che l'avvocatura debba rendersi partecipe dei profondi cambiamenti delle nostre leggi e dei nostri costumi”.


Ultimo aggiornamento: Martedì 23 Novembre 2021, 13:38
© RIPRODUZIONE RISERVATA