Festa del Cinema di Roma, l'avvio con i big Edward Norton ed Ethan Coen

di Stefania Cigarini
Il cinema italiano ha avuto un impatto enorme sui miei gusti e le mie aspirazioni da cineasta e quindi aprire la Festa del Cinema di Roma con il mio film è la realizzazione di un desiderio. È davvero un grande onore e ne sono estremamente felice». Con questa dichiarazione di amore di Edward Norton si apre la quattordicesima edizione della Festa del Cinema di Roma, la quinta con la direzione di Antonio Monda.

L’attore americano - tre volte candidato all’Oscar per Birdman, American History X, Schegge di paura - oggi alle 19,30, in sala Sinopoli dell’auditorium Parco della Musica, inaugurerà la kermesse con la proiezione di Motherless Brooklyn I segreti di una città, che ha scritto, diretto, prodotto e interpretato. Alle 19 sarà il primo divo a sfilare sul red carpet insieme ai coprotagonisti Bobby Cannavale e Gugu Mbatha-Raw. «Si tratta di un’epopea americana e di un noir ambientato a New York, ma il pubblico italiano sentirà immediatamente la risonanza del loro vissuto più recente» si dice convinto Norton. 

Un altro che ha scritto la storia del cinema americano è Ethan Coen, protagonista del primo degli Incontri ravvicinati con il pubblico (un must della Festa), alle 17 in sala Petrassi. Con il fratello Joel ha diretto e sceneggiato cult pluripremiati come Fargo (tanto bello da diventare anche serie tv), L’uomo che non c’era o Il grande Lebowsky. A proposito, Jesus Rolls Quintana è tornato, lo spin off del personaggio nel grande Lebowsky, di e con John Turturro, presentato in anteprima ieri, sarà nelle sale proprio da oggi. 

L’altra inaugurazione da non perdere, alle 12, nel foyer della sala Sinopoli, sarà quella della mostra Cecchi Gori – Una famiglia italiana, dedicata a una delle più importanti realtà produttive della storia del cinema italiano e basata su materiali inediti, riscoperti per l’omonimo documentario prodotto da Giuseppe Lepore e diretto da Simone Isola e Marco Spagnoli. Una diva dello spettacolo italiano, Monica Guerritore si racconterà - alle 20, sala Roma - parlando del suo esordio con De Sica e Strehler, l’amore per la recitazione e la forza delle tante che ha interpretato. A proposito di dive, da mettere in agenda, domani alle 18, nello spazio Regione Lazio, la proiezione di Eclissi, il cortometraggio di Valerio Carta con Sandra Milo e Iole Mazzone (Inthefilm). 
riproduzione riservata ®
stefania.cigarini@leggo.i
Giovedì 17 Ottobre 2019, 07:55
© RIPRODUZIONE RISERVATA