Roma, Manuel ferito in strada: ore contate per chi ha sparato. Il giovane nuotatore rischia di restare paralizzato
di Emilio Orlando

Roma, Manuel ferito in strada: ore contate per chi ha sparato. Il giovane nuotatore rischia di restare paralizzato

Due persone residenti ad Acilia, e precisamente a Villaggio San Giorgio appartenenti ad una famiglia conosciuta alla polizia, sarebbero ricercate per il tentato omicidio di sabato notte in piazza Eschilo all' Axa, nei confronti di Manuel Mateo Bortuzzo il trevigiano di 19 anni giovane promessa del nuoto nazionale. Gli agenti della squadra mobile e del commissariato di Ostia Lido li avrebbero identificati grazie alle immagini di alcune telecamere di video sorveglianza che hanno restituito agli investigatori i volti e la targa dello scooter utilizzato per l'agguato. Secondo quanto ricostruito dai detective della questura di Roma, che hanno ascoltato la fidanzata Martina e gli amici che erano in compagnia di Manuel, due persone in sella ad uno scooter, dopo aver gridato e detto  qualcosa all'indirizzo dello sportivo che si trovava davanti il distributore automatico delle sigarette, hanno sparato tre colpi verso di lui.

Vito Triassi, morto a Tenerife il "colonnello" del clan Caruana-Cuntrera

Un proiettile si è conficcato in una vertebra ed ha leso gravemente il midollo spinale tanto da fargli rischiare una tetraplagia che potrebbe costringerlo a vita sulla sedia a rotelle. Ancora oscuro in movente del tentato omicidio. Con il passare delle ore prende sempre più piede l' ipotesi dello scambio di persona anche se non si escludono altre piste. I sicari hanno sparato nonostante a pochi metri ci fossero due voltanti della polizia con i lampeggianti accesi che erano intervenute per sedare la violenta lite, che venti minuti prima si era verificata nel pub “Irish O'Connel” dove si erano fronteggiati due gruppi di giovani che avevano spaccato alcune vetrine della birreria.

Roma, spari in strada dopo lite al pub: grave promessa del nuoto di 19 anni. «Forse scambio di persona, rischia la paralisi»

Manuel, che alloggiava nella foresteria del gruppo sportivo della guardia di finanza all'Infernetto, aveva trascorso il sabato sera con i suoi amici ad un compleanno per poi andare nel locale di piazza Eschilo dove però non sono mai entrati, perchè sconsigliati a farlo da altri ragazzi che avevano detto loro della rissa e che da li a poco il disco pub avrebbe chiuso. A breve ci saranno importanti sviluppi investigativi che chiariranno anche il movente del tentato omicidio avvenuto sotto gli occhi di decine di ragazzi che durante il week end frequentano piazza Eschilo, in un quartiere prestigioso e residenziale vicino Ostia.
Ultimo aggiornamento: Lunedì 4 Febbraio 2019, 09:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA