Ballottaggio Roma, il centrosinistra vince in 14 Municipi su 15: nel sesto il Movimento 5 Stelle perde l'ultima occasione

Roma, elezioni Municipi: il centrosinistra elegge 14 Presidenti su 15. Nel VI il centrodestra supera il M5S

Al centrodestra va il Municipio VI l'unico a Roma dove in sfida c'era la candidata M5s

A spoglio quasi ultimato è ormai netta la vittoria del centrosinistra nei Municipi della Capitale. Il Pd e gli alleati eleggono 14 presidenti su 15. Nel VI, l'unico in cui il centrosinistra non era presente al ballottagio, vince il centrodestra, azzerando di fatto il M5S in città. 

 

Nel I municipio con 159 sezioni scrutinate su 164 ( 96,95%) Lorenza Bonaccorsi del centrosinistra con 36.929 (65,88%) è avanti al candidato di centrodestra Lorenzo Maria Santonocito che ottiene 19.128 (34,12%)

 

Nel II municipio con 136 su 153 sezioni ( 88,89%) Francesca Del Bello del centrosinistra è avanti con 35.671 voti (64,41%) a Patrizio Di Tursi del centrodestra che raggiunge il 35,59% con 19.709

 

Nel III municipio quando sono state scrutinate 178 sezioni su 183 ( 97,27%) Paolo Emilio Marchionne del centrosinistra è avanti con 43.776 voti (62,27%) a Giordana Petrella del centrodestra, 26.524 voti (37,73%)

 

Nel IV municipio (sezioni scrutivate 164 su 166, il 98,80%) Massimiliano Umberti del centrosinistra è avanti con 34.379 voti (59,35%) a Roberto Santoro centrodestra che ottiene 23.550 voti (40,65%)

 

Leggi anche > Torino, Stefano Lo Russo è il nuovo sindaco. «Erano anni che il centrosinistra non era così unito»

 

Nel municipio V con 217 sezioni scrutinate su 219 ( 99,09%) Mauro Caliste del centrosinistra è avanti con 42.918 voti (59,52%) a Daniele Rinaldi del centrodestra: 29.189 voti (40,48%)

 

Scrutinio terminato nel VI municipio l'unico a Roma dove era in corsa una candidata pentastellata. Nicola Franco del centrodestra vince con 32.047 e uno schiacciante 61,01% su Francesca Filipponi (M5s) che si ferma a 20.480 voti (38,99%)

 

Nel municipio VII con 309 sezioni su 312 (99,04%) Francesco Laddaga del centrosinistra è avanti con 69.784 (63,65%) a Luigi Avveduto del centrodestra: 39.846 voti (36,35%)

 

Nel municipio VIII con 134 sezioni scrutinate su 136 ( 98,53%) Amedeo Ciaccheri del centrosinistra vince con 34.000 (70%) contro a Alessio Scimé del centrodestra che ottiene 14.569 voti (30%)

 

Nel municipio IX con 170 sezioni su 175 (97,14%) Teresa Maria Di Salvo del centrosinistra è avanti con 36.722 voti  (58,55%) a Massimiliano De Juliis del centrodestra: 25.999 voti (41,45%)

 

Nel municipio X con 177 sezioni scrutinate su 184 (96,20%) Mario Falconi del centrosinistra è avanti con 34.709 (53,10%) a Monica Picca del centrodestra: 30.659voti (46,90%)

 

Nel municipio XI con 147 sezioni su 149 (98,66%) Gianluca Lanzi del centrosinistra è avanti con 28.312 voti (59,41%) a Daniele Catalano del centrodestra: 19.340 voti (40,59%)

 

Nel municipio XII quando manca una sola sezione delle 140 ( 99,29%) il nuovo mini-sindaco è Elio Tomassetti del centrosinistra avanti con 33.600 voti (66,36%) a Pietrangelo Massaro del centrodestra: 17.030 voti (33,64%),

 

Presidente eletto nel municipio XIII dove a fine scrutinio Sabrina Giuseppetti del centrosinistra vince con 23.804 (55,47%) contro lo sfidante di centrodestra Marco Giovagnorio che si ferma con 19.109 voti al 44,53%.

 

Scrutinio finito anche nel municipio XIV. Con 35.730 voti (59,06%) Marco Della Porta del centrosinistra diventa presidente. Il candidato del centrodestra Domenico Naso ottiene 24.772 voti (40,94%)

 

Concluso lo spoglio anche nel municipio XV dove vince Daniele Torquati del centrosinistra con 24.960 (51,49%). Lo sfidante Andrea Signorini (centrodestra) raggiunge il 48,51% con 23.514 voti.


Ultimo aggiornamento: Lunedì 18 Ottobre 2021, 20:11
© RIPRODUZIONE RISERVATA